Il cuore del Cile venerdì sul palco di Gradara. Così è se vi Parra, omaggio a Violeta Parra

di 

27 marzo 2014

GRADARA – Ultimo spettacolo di stagione anche per Gradara e ancora uno spettacolo su una grande artista femminile per la stagione di prosa della Rete Teatrale della provincia di Pesaro e Urbino, nata dalla collaborazione tra Provincia, Amat e Comune di Gradara.

Venerdì 28 marzo alle ore 21.15 sul palco del Teatro Comunale Così è se vi Parra, omaggio alla grande cantautrice cilena Violeta Parra. A ricordarla Michele Gianni insieme all’Orchestrina Labiritmo.

La cantautrice cilena Violeta Parra (1917-1967) è stata una straordinaria figura femminile, per certi versi paragonabile alla pittrice messicana Frida Kahlo per l’intensa drammaticità della sua vita, della sua produzione culturale e per la sua influenza sulla cultura latino americana e universale.

Le sue canzoni sono state interpretate da artisti di tutto il mondo, da Joan Baez a Gabriella Ferri, da Herbert Pagani a Caetano Veloso, da Chico Barque de Hollanda a Mercedes Soza, mentre il suo lavoro di ricerca e rielaborazione delle tradizioni culturali e musicali del Cile ha fatto scuola ben al di là del suo paese.

 

Così è se vi Parra non si limita a riproporre alcuni brani della enorme produzione di Violeta Parra, ma li contestualizza e ne raccoglie l’eredità, con letture, brani musicali di altri autori, sconfinamenti nel cabaret. La stessa Violeta Parra infatti si esibì per anni nel circo e sconfinò con la sua attività artistica in altri settori, in particolare nella pittura, giungendo ad esporre le sue opere al Louvre.

 

L’Orchestrina Labiritmo costituita nel 2009 da alcuni soci musicisti ed attori della cooperativa sociale Labirinto di Pesaro, ha sviluppato un suo proprio genere denominato “cabaretico”, una sorta di teatro-canzone su temi sociali che ha portato il gruppo ad esibirsi in contesti come le manifestazioni dei terremotati de L’Aquila, il presidio “No dal Molin” di Vicenza, il raduno nazionale dei Gruppi di Acquisto Solidale.

 

 

E dalle 20.15, nel foyer del Teatro Comunale CONFARTIGIANATO-GRUPPO ENOGASTRONOMICO propone una degustazione a base di prodotti della ditta ARCHILEI, la Casa del pane di Fossombrone e del FRANTOIO CARNEVALI di Colombarone. Inoltre, sempre nel foyer, grazie a Confartigianato, si potranno ammirare straordinari manufatti della nostra provincia.

 

BIGLIETTI

Settore A (platea e palchi centrali), intero Є 15 (ridotto Є 12). Settore B (palchi laterali e loggione) intero Є 10 (ridotto Є 8). Hanno diritto alla riduzione gli spettatori fino a 25 anni e oltre i 65. Potranno inoltre usufruire delle riduzioni per la Stagione della Rete Teatrale 2013/14 i possessori di Carta Musei Marche e Tessera Plus Rete Servizi Bibliotecari di Pesaro e Urbino (www.cartamusei.marche.it; www.cultura.pesarourbino.it)

 

BIGLIETTI E ABBONAMENTI POTRANNO ESSERE ACQUISTATI:

– in prevendita (con maggiorazione di € 1,00):

biglietteria Teatro Rossini, P.zza Lazzarini, 1- Pesaro, tel. 0721 387621

 

 

 

 

orari: dal mercoledì al sabato dalle 17.00 alle 19.30

biglietteria Input, via Rossini, 41 – Pesaro, tel. 0721 1836768

orari: martedì e giovedì 10.00-13.00; mercoledì, venerdì, sabato e domenica 10.00-13.00 e 16.00 –19.00. Chiuso il lunedì

biglietteria Teatro della Fortuna, P.zza XX Settembre, 1, Fano, tel. 0721 800750

orari: tutti i giorni (escluso i festivi) 17.30-19.30; mercoledì e sabato anche 10.30-12.30

 

– il giorno stesso dello spettacolo

Biglietteria Teatro Comunale di Gradara dalle ore 17.00

 

INFO:

Amat – Rete Teatrale della provincia di Pesaro e Urbino

tel. 0721 – 3592515 cell. 366 6305500 reteteatripu@amat.marche.it www.amat.marche.it

Facebook Rete Teatrale PesaroUrbino Amat Twitter Rete Teatro Amat PU

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>