Vigili del fuoco: TUTTE LE FOTO del recupero del parapendio incastrato tra le rocce a Montiego

di 

27 marzo 2014

I Vigili del fuoco di Pesaro e Urbino, in sinergia con il nucleo elicotteri dei Vigili del Fuoco di Bologna e con i tecnici del CNSAS Marche, hanno tratto in salvo nel pomeriggio del 25 marzo un pilota di parapendio precipitato sullo sperone della Balza della Penna in località Montiego nel Comune di Piobbico (PU).

Il malcapitato è rimasto appeso su una parete rocciosa, pressoché verticale, a circa 150 metri dal sottostante costone boscoso. Le unità Soccorso Alpino Fluviale dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Cagli e delle sedi di Pesaro e Urbino, unitamente ai tecnici CNSAS, hanno raggiunto la sommità del pizzo e da qui, i tecnici CNSAS, si sono calati per circa 120 metri per raggiungere l’infortunato. Questi presentava diversi traumi, alla testa ed alle gambe, ed uno stato di semincoscienza. I tecnici CNSAS, tra cui un infermiere, raggiunto il ferito, hanno provveduto a stabilizzarlo ed a prepararlo per il recupero da parte degli elisoccorritori dei Vigili del Fuoco specializzati in tecniche del Soccorso Alpino e Fluviale a bordo dell’elicottero DRAGO 60, proveniente dal reparto volo dei Vigili del Fuoco di Bologna.

Da sottolineare le difficili condizioni in cui è stato effettuato il recupero del ferito da parte del velivolo Vigili del Fuoco che ha operato volando in hovering con le pale a pochi metri dalla parete rocciosa. Una volta trasportato a terra, il ferito è stato preso in consegna dai sanitari del 118 a bordo di un ulteriore velivolo e trasportato al traumatologico dell’ospedale Torrette di Ancona.

GUARDA LE FOTO (clicca per ingrandire):

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>