Storica domenica per Pesaro: niente barriere per Vis-Isernia. Le ultime

di 

29 marzo 2014

PESARO – Il momento è storico. Dopo 80 anni e più, Pesaro ha finalmente uno stadio senza barriere. E poco importa se la recinzione è caduta nel settore Prato e non in tutto il Benelli, perché si tratta di un primo significativo passo verso un calcio migliore.

Tralasciando i discorsi sui disordini di Fano di settimana scorsa, anche perché si potrebbe aprire un dibattito per una settimana intera e forse non basterebbe, quanto succederà domani, in occasione del match tra Vis e Isernia, va celebrato. Sì, perché la partita tra i Magi boys e i molisani sarà ricordata a lungo per essere stata la primo in cui la distanza tra attori e spettatori, giocatori e tifosi, se non azzerata completamente, si è sensibilmente accorciata.

Il taglio del nastro, previsto per le 14.45, a un quarto d’ora dal fischio d’inizio – occhio, si gioca alle 15, perché entra in vigore l’ora legale – sarà un momento importante, presieduto dalle autorità cittadine e non. Membri della politica in senso stretto e di quella sportiva che comunque si ritroveranno anche prima, per pranzare all’hotel Flaminio assieme alla squadra, saranno presenti per testimoniare quello che la società ha chiamato il primo seme per un mondo migliore.

Già, la squadra. Quella reduce da tre sconfitte consecutive… roba che non succedeva da due anni. Ancora senza Chicco, con Costantino che il primo aprile finirà sotto i ferri, Magi dovrà fare a meno anche del jolly Fabio Bianchi, appiedato dal giudice sportivo per raggiunto limite di cartellini. Si accomoderà in tribuna al fianco dell’allenatore pesarese stesso, che domani sconterà la seconda giornata di squalifica dopo l’allontanamento di due domeniche fa nel finale di match con la Recanatese. Di nuovo convocabile Pangrazi, che dovrebbe tornare al centro della difesa al fianco di Cusaro, il dirimpettaio del terzino Giovanni Dominici sarà uno tra il gemello Eugenio e Martini. In mediana Ridolfi e Bugaro sugli esterni (o Giorgio Torelli), capitan Omiccioli e Alberto Torelli in mezzo, con Di Carlo che in avanti affiancherà Cremona (non ancora al top) o Pieri.

L’Isernia, penultima della classe con 20 punti in 28 partite, dovrà fare a meno degli infortunati Marangon e Squitieri e degli squalificati Noto e Panico. Un’assenza pesantissima quest’ultima, se è vero che Nicola Panico è la punta di diamante di un team che in settimana mai si è allenato per i noti problemi societari, avendo segnato 15 delle 22 reti complessive molisane.

Al Benelli arbitra Giorgio Ermanno Minafra di Roma 2, fischietto che ha già diretto la Vis in questa stagione a Pesaro, precisamente nel derby di andata contro il Fano. Inizio fissato, come detto per le 15. Diretta integrale su radio Prima rete pure in streaming, anche cliccando sul banner nella homepage di pu24.it, dove come al solito sarà pubblicata cronaca testuale in tempo reale e servizio completo al termine.

 

AGNONESE PENALIZZATA, BOJANO A RISCHIO RADIAZIONE

Intanto l’Olympia Agnonese è stata penalizzata di un punto dalla Commissione Disciplinare Nazionale, che ha sanzionato la società molisana per il ritardo nel pagamento di alcuni rimborsi dello scorso campionato per il calciatore Di Berardino, che oggi gioca nella Maceratese. All’Agnonese anche 500 euro di ammenda e un’inibizione di 6 mesi per il presidente.

E dal Molise arrivano notizie che il Bojano potrebbe non presentarsi domani contro la Recanatese, per via delle spettanze richieste dalla Lega. Se così fosse, sarebbe radiata, trattandosi di terzo forfait stagionale.

 

IL PROGRAMMA DELLA 29ESIMA GIORNATA

Olympia Agnonese – Fano
Amiternina – Giulianova
Ancona – Sulmona
RC Angolana – Termoli
Bojano – Recanatese
Civitanovese – Celano
Jesina – Maceratese
Matelica – Fermana
Vis Pesaro – Isernia

 

LA CLASSIFICA DOPO 28 GIORNATE

Ancona 64*
Matelica 54
Termoli 53
Maceratese 49
Giulianova 44
Vis Pesaro 43
Civitanovese 39
Fermana 39
Jesina 39
Fano 38
Sulmona 36
Celano 36
Recanatese 33
Olympia Agnonese 32*
Amiternina 30
RC Angolana 22
Isernia 20*
Bojano 1***

ogni * un punto di penalizzazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>