Congresso provinciale Uil metalmeccanici, confermato a unanimità Paolo Rossini

di 

30 marzo 2014

PESARO – Si è svolto a Pesaro il congresso provinciale della UIL metalmeccanici, che ha visto la conferma nel ruolo di segretario generale di Paolo Rossini con votazione unanime dei circa 40 delegati del direttivo. Nella elegante cornice della sala provinciale “Adele Bei”, luogo istituzionale ma anche contenitore di iniziative culturali di vario genere, in un clima sobrio ed essenziale, perfettamente in linea con le politiche portate avanti dal segretario generale e dai membri della neo-eletta segreteria, si sono susseguiti gli interventi dei graditi ospiti intervenuti: il segretario regionale UIL Graziano Fioretti, il segretario provinciale UIL Riccardo Morbidelli e il segretario nazionale dei metalmeccanici Rocco Palombella a chiusura del congresso. L’elogio al lavoro fin qui svolto dalla UILM Pesaro, che in 4 anni ha più che triplicato le adesioni al sindacato dei metalmeccanici UIL della provincia di Pesaro e Urbino, incrementando il numero di RSU elette dal lavoratori e di membri del direttivo, con una presenza costante in gran parte delle aziende sul territorio, trovando anche risorse utili per fare sinergie con un’altra importante categoria del settore chimico e tessile, la UILTEC, è stato il filo conduttore di tutti gli interventi. In particolare è stato apprezzato dai presenti il contributo di Rocco Palombella, che ha sottolineato l’importanza fondamentale del contributo dei delegati e del lavoro di squadra che ha portato e porterà ottimi risultati per la crescita della UILM.

Uilm

Uilm

“Sono grato a tutti gli intervenuti per il loro apporto fondamentale”, dice Rossini, “in particolare ringrazio Palombella perché in questi 4 anni è sempre stato disponibile ad ascoltarmi e sostenermi ogni volta che mi sono rivolto a lui per avere un consiglio o per confrontarmi sulle varie problematiche. Nella mia relazione congressuale, invece, ho preferito dare risalto al lavoro preziosissimo svolto dai delegati nelle aziende, con i quali proviamo ogni giorno a fare squadra nel raggiungimento di obiettivi comuni poiché credono nelle nostre battaglie.

In particolare mi preme sottolineare come si stia diffondendo nella nostra provincia la tendenza a dimenticare che esistono delle leggi e vanno rispettate. Spesso le aziende creano le regole per proprio conto, e a rimetterci sono i lavoratori, sempre più defraudati dei loro diritti. Per questo vorrei esprimere la mia più profonda preoccupazione per tale deriva nei mari dell’illegalità, una sorta di amnesia collettiva molto difficile da arginare e contro la quale noi della UILM ci scontriamo quotidianamente perché crediamo nella giustizia e nel rispetto delle leggi. E per poter sostenere queste battaglie ho sempre preferito investire in risorse piuttosto che dilapidare le quote dei nostri associati con direttivi o congressi in pompa magna, organizzati in hotel di lusso con a seguire pranzi e cene. Il mio congresso “low cost” si è svolto nella sala gratuita messa a disposizione dalla Provincia, che ringrazio sentitamente per la disponibilità. Anche questo ritengo sia un segnale importante sulla strada che alla UILM Pesaro abbiamo intrapreso verso il cambiamento”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>