Vallefoglia a 5 Stelle, ecco chi è il candidato sindaco Christian Zaffini

di 

31 marzo 2014

VALLEFOGLIA – Christian Zaffini più che un sindaco a 5stelle è un portavoce, mai espressione della sua singola volontà, ma portatore delle istanze di un gruppo di lavoro che studia, approfondisce e dibatte insieme ai cittadini. Il gruppo di lavoro è organo di controllo dell’eletto che difficilmente potrà portare avanti i suoi personalismi e i suoi interessi. L’eletto a 5 stelle offre una sorta di servizio civile e non si appresta ad iniziare una carriera. Sottoscrive un contratto che lo obbliga a ricoprire al massimo due mandati elettorali.

Christian Zaffini, M5S

Christian Zaffini, M5S

“Gli obiettivi del 2014 che ci siamo posti – spiega Zaffini – sono molteplici e ci batteremo ardentemente affinché la maggior parte dei punti inseriti nel nostro programma siano portati a compimento. Da parte nostra, c’è la assoluta volontà di appoggiare in qualsiasi maniera le idee buone e positive a prescindere da chi siano generate. Di fatto quindi, ci saranno evidentemente tutta una serie di attività da svolgere che comprenderanno, per esempio: eventi culturali, attività di democrazia diretta dal basso, processi partecipativi, attività di informazione, attività di pianificazione di opere sociali e strutturali sul territorio, attività di pianificazione interventi volti alla riqualificazione energetica, semplice e puro attivismo politico”.

Zaffini continua: “Ci auguriamo inoltre che tutto si svolga nella massima trasparenza e nel massimo rispetto delle leggi. Saremo infatti molto attenti affinché siano rispettate queste condizioni. Saremo intransigenti ed attueremo una opposizione ferrea davanti alle cosiddette idee “cattive” e davanti alle azioni di grave prevaricazione e vessazione del cittadino”.

“Oggi la crisi è incontrastabile per certi versi, quindi solamente attuando una politica nuova e sganciata dalle logiche di interesse personale possiamo fronteggiare o quantomeno arginare parte dei problemi del nostro Comune – rimarca -. Risulta essenziale cercare di creare una forte relazione con i giovani, renderli protagonisti della cittadinanza attiva. Noi abbiamo bisogno di fortificare la nostra democrazia, e ciò accade solo se c’è un’intensa partecipazione alla cosa pubblica, se ci sono tanti soggetti che possono contribuire al cambiamento sociale. Vogliamo cittadini che come noi credono nella battaglia politica come frutto di civile antagonismo, di forti passioni e di chiare proposte, argomenti capaci di vincere scetticismi, di evitare abbandoni, di motivare, invece, nuovi e coraggiosi impegni. Vogliamo che si torni ad amare la politica, strumento essenziale di trasformazione e di partecipazione civile. Il Movimento 5Stelle, siamo tutti noi, un richiamo alla partecipazione politica. Quando mai negli ultimi 20-30 anni qualcuno ha chiesto ai cittadini come la pensano se non solo obbedire e pagare tasse!”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>