Il Volley Pesaro va a Figline Valdarno e Bertini chiede massima concentrazione per non vanificare gli sforzi di una stagione

di 

5 aprile 2014

PESARO – Allenamento pomeridiano al PalaSnoopy in vista della trasferta a Figline Valdarno, che inizierà domenica mattina, intorno alle 10. Anche in Toscana Matteo Bertini e le sue ragazze potranno contare sul tifo di una decina di fantastici Balusch, che stanno organizzando anche la trasferta – in pullman – a Casette d’Ete, in programma il 27 aprile. Prima ci sono due impegni altrettanto importanti: a Figline e il sabato successivo – al PalaSnoopy per la concomitante manifestazione di ginnastica al PalaCampanara – con Trevi.

 

Un’immagine della gara di andata

Un’immagine della gara di andata

Coach Bertini, dopo lo stress dei 5 set con la Lardini, come ha reagito la squadra?

“Abbiamo avuto un piccolo calo di tensione a inizio settimana, un calo comprensibile vista l’intensità con cui avevamo affrontato la trasferta di Bastia e il derby con Filottrano, ma da giovedì siamo di nuovo nella giusta sintonia. Un calo fisiologico, dopo la tensione a mille per vincere due partite fondamentali. Perdendone una, al 90 per cento saremmo stati fuori dai playoff. Le abbiamo vinte entrambe e le ragazze avevano bisogno di respirare. Hanno staccato a inizio settimana e adesso sono concentrate sulla gara di Figline Valdarno…”.

 

Che mette in palio tre punti, gli stessi delle partite precedenti.

“Lo sappiamo bene. Ed è quanto ci eravamo detti dopo la sconfitta di Perugia: ci attendevano otto finali, tutte di identico valore. Ora il calendario sembra darci una mano, ma dobbiamo essere bravi a sfruttare il vantaggio, altrimenti rovineremo quanto di buono fatto a Bastia e con Filottrano”.

 

In solo otto giorni, avrete di fronte l’esatto contrario di Filottrano, che era in straordinaria striscia positiva. Il Valdarno Volley, che dopo la 15^ giornata occupava la decima posizione, con 4 punti di vantaggio sulla terzultima, ora è penultima a 4 lunghezze dalla salvezza. Praticamente è all’ultima, se non all’ultimissima, spiaggia e deve fare punti senza guardare in faccia chi affronta.

“Proprio per questo non ha niente da perdere. Inoltre in casa gioca meglio e fra le mura amiche ha conquistato 12 dei 15 punti in classifica. Così, affrontando questo tipo di partite, dà il massimo, in una sorta di o la va o la spacca, rischiando oltre l’immaginabile. Se le va bene, può mettere in difficoltà anche un’avversaria più forte. Se loro giocheranno alla morte, dovremo fare altrettanto noi, perché perdere punti a Figline vanificherebbe tutti gli sforzi fatti nel corso della stagione”.

 

Detto questo, e con tutto il rispetto per le vostre avversarie di domani, in casa il Valdarno Volley non ha conquistato un solo punto con le migliori del campionato, perdendo a zero con Perugia, Filottrano e Casette e conquistando un set con Olbia…

“Se la squadra più forte si presenta a Figline Valdarno nella condizione mentale perfetta e gioca al proprio livello, il risultato non può che essere favorevole. I problemi sorgono se si pensa di essere attesi da una partita facile. Se si complica, tutto diventa più difficile. La caratteristica che fa grande una squadra è la forza mentale che impedisce di commettere certi errori. Le squadre di prima fascia hanno vinto facilmente a Figline perché erano pronte mentalmente. Dovremo esserlo anche noi”.

 

Ci penserà lei a ricordarlo alla sua squadra, ma crediamo che le ragazze abbiano capito che è vietano concedersi alcuna distrazione.

“Sono convinto che scenderanno in campo con la stessa determinazione mostrata a Bastia e con Filottrano, con l’atteggiamento giusto che fa sì che ogni palla sia decisiva. Le ragazze lo sanno benissimo e non si lasceranno sfuggire l’occasione”.

 

Attendete qualcosa dagli altri campi oppure pensate solo alla vostra partita?

“Consapevoli che il futuro è nelle nostre mani, che vincendo sempre i playoff saranno garantiti, pensiamo solo al nostro impegno. Se dagli altri campi arriveranno notizie positive, tanto meglio”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>