Gran Premio del Bahrain, è ancora assolo Mercedes

di 

6 aprile 2014

BAHRAIN – Mettiamoci il cuore in pace, ormai non ci sono più dubbi: il Mondiale F.1 2014 potrà essere interessante solo per vedere chi salirà sul terzo gradino del podio. Anche in Bahrain le Frecce d’Argento hanno dominato, la pole è andata a Rosberg favorito da un’incertezza del compagno Hamilton, fin qui dominatore assoluto del weekend. Per la Ferrari ancora una gara in salita, Raikkonen quinto, (sesto in pista, favorito come gli altri dalla penalizzazione di Ricciardo), Alonso decimo, che scatterà però nono per il motivo già spiegato.

Era immaginabile che in una settimana non si potesse migliorare più di tanto, però una Ferrari così non è accettabile. Domenicali cerca di fare quadrato intorno ai suoi, come giustamente deve essere, però le solite dichiarazioni – che il circuito di Sakhir non è favorevole alle Rosse, che cercheremo la miglior strategia per recuperare più posizioni possibili, eccetera eccetera – iniziano ad essere un disco “stonato”.

Consoliamoci con Vettel che non sta poi tanto meglio. Dopo il terzo posto della scorsa settimana in Malesia, sembrava che il mattatore degli ultimi anni fosse tornato fra i protagonisti, invece è stato eliminato in Q2 e recuperato nella top ten per l’arretramento del compagno, quel Ricciardo ancora protagonista, terzo in qualifica. Il giovane italo-australiano si conferma come una delle più interessanti promesse. Peccato che il regolamento più severo del codice della strada lo abbia penalizzato di dieci posizioni, per l’errore commesso dal suo box nel fissaggio della ruota nello scorso G.P. in Malesia. Anche questo fa parte della “ bellissima ed avvincente” Formula Uno che i geni della F.I.A. hanno creato.

Tornando alla pista, oltre a Ricciardo, fa piacere vedere alcune conferme soprattutto fra i giovani, Bottas sale al terzo posto con la Williams-Mercedes, Perez con la Force India – guarda caso motorizzata Mercedes – è ottimo quarto, Magnussen buon ottavo con la McLaren – anche lei by Stoccarda. Nella top ten ritroviamo con piacere anche due “senatori”, Button e Massa, che non intendono lasciare spazio ai loro arrembanti giovani compagni. Appuntamento per domani pomeriggio alle 5 e possiamo iniziare il gioco delle scommesse, chi arriverà… terzo?

 

Griglia di partenza del Gran Premio del Bahrain

Rosberg- Mercedes
Hamilton- Mercedes
Bottas- Williams- Mercedes
Perez- Force India- Mercedes
Raikkonen- Ferrari
Button- McLaren- Mercedes
Massa- Williams- Mercedes
Magnussen- McLaren- Mercedes
Alonso- Ferrari
Vettel- Red Bull- Renault

Tags: , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>