Civ e del Cev da favola: Migno come un treno. Marini che jella: aiuta un pilota in difficoltà in gara 1, poi in gara 2 viene sbattuto fuori pista

di 

7 aprile 2014

Il Campionato Italiano Velocità (Civ) e l’omologo spagnolo (Cev) sono iniziati domenica sotto i migliori auspici.

Sia nella sfida italica sia in quella iberica- pur con i dovuti distinguo- i numeri sono incoraggianti e per le iscrizioni e per l’interesse del pubblico.

Al Mugello griglie piene e un  po’ di pubblico sugli spalti, a Jerez de la Frontera tribune stracolme e ingorgo di piloti in pista.

Tra i due campionati ci sono differenze nel senso che quello spagnolo è molto più quotato ma la nostra Federazione Motociclistica sta recuperando e quello visto al Mugello è un buon inizio, l’antipasto del progetto Talenti Azzurri che la Fmi sta lanciando in grande stile insieme alla San Carlo

In comune nella giornata iniziale il grande spettacolo: sia sulle colline toscane, sia in Andalusia  i piloti non si sono risparmiati e bellissime e combattute sono state  tutte le gare in programma.

Manuel Pagliani vincitore al Mugello

Manuel Pagliani vincitore al Mugello

Nella gara 2 di Moto 3 al Mugello  Pagliani con la Honda preparata dal team pesarese Ongetta di Cecchini ha vinto con 7 millesimi di distacco!!! su Coletti; in Pre Moto3, categoria dedicata ai giovanissimi dai 13 ai 15 anni, se ne sono viste di tutti i colori; in Sbk Goi ha vinto gara 2 terzo Baiocco vincitore di gara 1. Poi la Supersport, il Trofeo Honda e il National Trophy con 80 piloti iscritti nelle due classi, sono state un successo.

La bella Maria Herrera ha vinto gara 2, alla sua sinistra Andrea Migno

La bella Maria Herrera ha vinto gara 2, alla sua sinistra Andrea Migno

A Jerez per lo spettacolo idem come sopra: in Moto 3 la bella Maria Herrera, seconda in gara 1 e prima nella seconda; è prima in classifica di campionato, terzo il “nostro” Andrea Migno da Saludecio quinto in gara 1 terzo nella seconda.

Luca Marini in gara due, dopo le  note vicende della prima, è stato buttato fuori pista quando era quinto: rientrato in corsa ha concluso 14esimo ma… contento, nel senso che nella seconda manche ha girato (a volte anche meglio) col tempo dei primi.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>