I Perché di una Rete: cala il sipario sulla stagione di prosa per adulti e bambini

di 

9 aprile 2014

PESARO – In un periodo storico in cui si tende a eliminare il superfluo, a sacrificare il sacrificabile, c’è una realtà che resiste. Una realtà chiamata teatro.

Scuola di Platea 2014. Alunni e professori al Teatro Tiberini di San Lorenzo in Campo

Scuola di Platea 2014. Alunni e professori al Teatro Tiberini di San Lorenzo in Campo

Si è appena conclusa la lunga stagione della Rete Teatrale della provincia di Pesaro e Urbino nata dalla collaborazione tra Provincia, Amat e Comuni del territorio con l’ultimo spettacolo di Andar per fiabe, la rassegna per bambini, che vanta anche il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro.

Un viaggio lungo 42 spettacoli nei 14 comuni della bella provincia di Pesaro e Urbino, che ha coinvolto oltre 6.000 persone.

Viene da chiedersi il perché di un tale coinvolgimento. Perché il teatro, nonostante la recessione culturale che ci circonda, è un posto da vivere, un luogo in cui ancora i valori civili e morali, il senso di aggregazione e di condivisione sono tangibili e ritrovabili. Il teatro non è indispensabile, diceva Grotowski, ma serve a superare il vuoto tra te stesso e l’altro, e la Rete teatrale questo lo ha capito.

Lo ha capito promuovendo un’offerta di spettacoli, eventi, progetti, contaminazioni e collaborazioni uniche nel territorio.

Tantissimi spettatori che hanno potuto godere non solo di una proposta teatrale che ha spaziato dal classico con Goldoni e Shakespeare, al contemporaneo con monologhi e sperimentazioni musicali, dal teatro civile a quello musicale e comico, ma anche di un capillare e variegato cartellone di eventi collaterali che hanno trasformato i teatri in luoghi da vivere a 360°. E allora sì ad aperitivi e degustazioni nei foyer, mostre d’arte e di artigianato locale, progetti di sensibilizzazione con scuole superiori e collaborazioni con enti spesso distanti dal mondo del palcoscenico.

 

Tante le realtà che hanno garantito una stagione unica per adulti e bambini.

In primis la partnership con Confartigianato che ha creato piccole esposizioni di eccellenze locali nei suggestivi foyer dei teatri storici e ha saputo coinvolgere l’importante segmento del food tipico marchigiano, organizzando con il Gruppo Enogastronomico degustazioni con produttori locali: Archilei la Casa del Pane di Fossombrone, Arte e Sapori di Cenerelli Gianluca & C. di Fano, Frantoio Carnevali di Colombarone, La Montata Azienda Vitivinicola di Antonio Baffioni di Sant’Angelo in Vado, T&C Tartufi e specialità alimentari di Acqualagna e Valentino di Goffi Valentino di San Lorenzo in Campo. Grazie sempre a Confartigianato per la preziosa partecipazione della Ditta Francesco Bartolucci per la creazione di PUK, la piccola, grande mascotte di Andar per fiabe che, da quest’anno, ha accompagnato i bambini a tutti gli appuntamenti della rassegna. PUK è stato anche il testimonial della bellissima campagna charity di raccolta fondi per l’Associazione I bambini di Simone con il progetto Abbraccia un bambino, che ha garantito, grazie alla bontà di tutti i partecipanti, l’adozione di due bambini meno fortunati del nostro territorio.

 

Grande partecipazione anche al consolidato progetto Scuola di platea, ideato e seguito da AMAT, con l’intento di avvicinare e sensibilizzare i ragazzi delle scuole superiori al mondo teatrale, impreziosito quest’anno dalla presenza dell’Associazione Nazionale Magistrati – Sottosezione Pesaro.

Oltre 1.000 gli studenti degli istituti superiori della provincia coinvolti, grazie alla particolare sensibilità dimostrata dai docenti referenti. La proposta per gli studenti si è arricchita anche di una ulteriore iniziativa, dedicata al teatro civile; Scuola di platea: E’ di scena la sicurezza, nata a fianco della stagione di prosa, per accompagnare gli studenti delle scuole superiori alla visione di tre spettacoli che hanno avuto come tema i diritti e la sicurezza dei lavoratori. La proposta è stata inserita nel grande progetto provinciale dedicato alla sicurezza Il destino non c’entra e organizzato da Amministrazione provinciale di Pesaro e Urbino, INAIL, ASUR Area Vasta, Direzione Territoriale del Lavoro, Vigili del Fuoco, ANMIL,

 

 

 

 

Ufficio Scolastico Regionale.

 

Per la stagione bambini con Andar per Fiabe tanti i momenti dedicati alle proposte collaterali di intrattenimento prima degli spettacoli: l’esercito instancabile dei lettori volontari del progetto Nati per leggere, che ha stregato con letture ad alta voce i bambini a ogni appuntamento della rassegna.

L’iniziativa Disegni da Favola, ovvero mostre di illustrazione curate dai Licei Artistici del territorio: Liceo Artistico Statale Scuola del Libro di Urbino, Liceo Artistico Statale Adolfo Apolloni di Fano e Liceo Artistico Statale Ferruccio Mengaroni di Pesaro che hanno accompagnato i bambini nel magico mondo dell’immagine, trasformando i teatri in vere gallerie d’arte dove sono stati esposti i meravigliosi lavori nati della fantasia degli studenti di tali scuole coadiuvati dai loro professori.

Il progetto Passapartù, per imparare a vivere insieme dedicato alla multiculturalità seguito dalla professoressa Massaro dell’Università degli Studi di Urbino – Dipartimento di Scienze dell’Uomo, con laboratori di gioco e di lingua.

Le librerie per bambini del territorio che hanno saputo creare dei veri bookshop peri piccoli lettori, Parole al Vento di Urbania e Le foglie d’oro di Pesaro, con il progetto Adotta l’autore.

 

Una Rete che sa quindi dialogare con il territorio, coinvolgendolo, rendendolo attivo, creando momenti di confronto, di aggregazione, di sensibilità e di moralità civile ed etica.

Una Rete che si pone in maniera trasversale creando infinite start up di progetti, di contaminazioni, superando ogni giorno la distanza tra noi e l’altro, creando un futuro migliore partendo dalla cultura, condicio sine qua non per la crescita personale e collettiva.

 

 

 

 

 

INFO:

Amat – Rete Teatrale della provincia di Pesaro e Urbino

tel. 0721 – 3592515 cell. 366 6305500 reteteatripu@amat.marche.it www.amat.marche.it

Facebook Rete Teatrale PesaroUrbino Amat Twitter Rete Teatro Amat PU

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>