Austin: da 312 km orari a 65 in soli 5 secondi! Brembo, numeri da brivido

di 

10 aprile 2014

Provate a immaginare che cosa vuol dire passare da una velocità di 312 km orari a 65 in soli…5 secondi! Ebbene è quello che faranno da domani i piloti della MotoGp impegnati sul circuito di Austin in Texas. Tranquilli, non siamo diventati improvvisamente bravi e ipertecnologici. Tutto questo lo ricaviamo dalle note che gentilmente la Brembo ci fornisce ad ogni Gran Premio e che ci aiutano a capire e a farvi capire le difficoltà che si incontreranno lungo tutte il circuito di 5.513 metri.

brembo1

Per percorrere tutti i 21 giri della gara, i piloti dovranno frenare “solo” 8 volte e in generale il tempo medio sul giro speso in frenata rappresenta il 23%. Visti i dati, Brembo giudica che il circuito di Austin è mediamente impegnativo per gli impianti frenanti ma questo non vuol dire che per i piloti sia una passeggiata. Anzi.

I dati dicono che sono 3 le staccate caratterizzate da decelerazioni estremamente brusche. Degne di nota la prima subito dopo il traguardo dove appunto la moto passa da 312 orari a circ 65 in circa 200 metri. Anche la T11 non scherza mentre nella T12 poi, si passa da 362 orari ai 75 finali con uno spazio di frenata di 337 metri. Il tutto da compiere in appena 6 secondi.

brembo2

Numeri come sempre da brivido, da prendere ovviamente  in considerazione solo se vi trovate in pista, ben protetti e in regime di massima sicurezza.

Un commento to “Austin: da 312 km orari a 65 in soli 5 secondi! Brembo, numeri da brivido”

  1. Mario Lega scrive:

    362?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>