Brillante intervento del Presidente del Coni Malagò ospite del Panathlon : i valori dello sport contro la follia

di 

14 aprile 2014

PESARO- «Una follia allo stato puro.» È stata questa la frase più ripetuta dal Presidente del Coni Giovanni Malagò, ospitato a Pesaro nell’incontro organizzato dal Panathlon Club guidato da Alberto Paccapelo, in collaborazione con la Federginnastica che ha organizzato la tappa italiana della Coppa del Mondo di Ginnastica Ritmica all’Adriatic Arena.

 

Malagò a Pesaro: giornata carica di emozione

Malagò a Pesaro: giornata carica di emozione

Malagò ha assistito ai successi delle “farfalle” italiane che si sono imposte ancora una volta sulle avversarie provenienti da trentasei diverse nazioni, ma prima ha incontrato all’Hotel Excelsior alcuni rappresentanti delle realtà sportive e politiche del territorio. Al tavolo con lui erano presenti il Presidente di Federginnastica Riccardo Agabio, il presidente del Panathlon di Pesaro e Delegato Provinciale del Coni Alberto Paccapelo, il Governatore dell’Area 5 del Panathlon Giorgio Dainese, Il Presidente del Coni Marche Fabio Sturani, il Vicesindaco di Pesaro Enzo Belloni e il Presidente della Provincia Matteo Ricci.

 

Dopo i saluti delle autorità, Malagò ha preso in mano il microfono e si è lanciato in un discorso brillante sulla situazione attuale dello sport in Italia. Un discorso puntellato dall’espressione: «Una follia allo stato puro.» Non sono infatti poche le follie, le insensatezze, che hanno caratterizzato la gestione del mondo dello sport. Malagò non riesce a spiegarsi come mai tanti giovani non fanno più attività sportiva e come mai l’Italia ha una percentuale di giovani obesi seconda solo agli Stati Uniti.

Il Numero Uno del Coni ha dato qualche risposta a queste follie. Il primo provvedimento sarà la legge sugli impianti sportivi, che faciliterà la costruzione di palestre e palazzetti dove fare attività fisica. Servono comunque idee nuove e un’idea che Malagò ha lanciato potrebbe essere quella di favorire l’incontro tra il mondo della scuola e le società sportive, in particolare per una gestione associata delle palestre. Il tutto accompagnato da un innalzamento generale della cultura sportiva.

 

Su questi argomenti, Giovanni Malagò ha trovato un territorio all’avanguardia e si è voluto complimentare pubblicamente. L’Adriatic Arena è un gioiello da preservare, perché esistono realtà molto più grandi e blasonate di Pesaro che un palazzetto così se lo sognano. In più, l’attività di organizzazioni come il Panathlon, in difesa dei valori dello sport, è lo stimolo più forte per migliorare la situazione sportiva nazionale.

 

Al termine dell’incontro Giovanni Malagò ha voluto premiare anche Giuseppe Ottaviani, novantasettenne atleta di Sant’Ippolito, che ha fatto incetta di medaglie d’oro agli ultimi Campionati Mondiali Master di Atletica Leggera. Ottaviani, ringraziando Malagò, ha detto che ora attende di passare il traguardo dei 100 anni: «Poi scendo in pista e cerco di battere anche i record relativi a questa categoria.»

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>