Janine, Liliana e il cuore degli studenti pesaresi. Per non dimenticare

di 

15 aprile 2014

Un momento dell'appuntamento in Prefettura

Un momento dell’appuntamento in Prefettura

PESARO – E’ stata una mattinata emozionante  quella di Liliana Segre, una delle ultime testimoni del campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau, ospite in Prefettura e poi in alcune scuole pesaresi per ricordare Janine, compagna di prigionia. Le loro strade si separarono: una, Liliana, tornò alla vita, per Janine invece arrivò la morte. Ilaro Barbanti, presidente del Consiglio Comunale di Pesaro, ha spiegato: “Con la sua testimonianza  Segre abbiamo catturato l’attenzione di centinaia di studenti, che si sono impegnati per ricordare Janine. Liliana ha catturato mente e cuore dei presenti.

 

Le scuole hanno ricambiato: bello il vino “Ciao Janine” dell’Agraria, emozionante l’ingresso del Genga tappezzato di manifesti per Janine. Emozioni forti”. E domani, mercoledì 16 aprile, sarà presentato alla Banca dell’Adriatico il fumetto “Liliana e la sua stellina” realizzato dalla classe V B della scuola primaria Giansanti – Ospite d’onore Liliana Segre. fumetto “Liliana e la sua stellina” ambientato negli anni 1938-1943 della vita di Lilian Segre, una delle ultime testimoni del campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau, è stato realizzato dalla classe V B della scuola Primaria Giansanti per partecipare al concorso ministeriale “I giovani ricordano la Shoah” e selezionato dal MIUR delle Marche per accedere alla fase finale del concorso.

Segre

Segre

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>