Fano, la Scelta Giusta: una nuova visione su urbanistica, edilizia e ambiente. Venerdì sera l’incontro

di 

17 aprile 2014

FANO – “Urbanistica, edilizia e ambiente: una nuova visione”, questo il titolo dell’incontro che venerdì sera alle 21 presso la sede de “La Scelta Giusta per Fano”, snocciolerà le proposte della coalizione guidata da Mirco Carloni in tema di pianificazione, e valorizzazione in senso turistico e ambientale del territorio.

 

 

La scelta giusta

La scelta giusta

È il tema della pianificazione partecipata ad essere il fil rouge dell’incontro. L’obiettivo generale del progetto è infatti quello di fornire all’Amministrazione Comunale e, di conseguenza, a chi vive e lavora sul territorio gli strumenti necessari per una pianificazione, trasparente e flessibile che tenga conto della partecipazione di tutti e che sappia cogliere le opportunità di produrre lavoro e rinnovare la città per dotarla di funzioni specifiche sulla quale si identifichi. Tanti i temi che verranno trattati: dalla viabilità alla valorizzazione e gestione del centro storico, del lungomare, delle località e quartieri; dallo sviluppo del territorio al piano per i terreni agricoli; dall’incentivazione delle strutture turistiche ricettive agli impianti sportivi; dalle questioni inerenti il progetto casa, alla sburocratizzazione degli interventi; dalla difesa delle nostre coste a quella della città.

 

La città va pensata come un unicum nel quale località e quartieri interagiscono per conformare un grande progetto partecipato. L’inserimento di strutture di rilievo (impianti sportivi, centri civici, scuole, biblioteche, teatri, musei), la valorizzazione del territorio agricolo che prenderà forma con nuove funzioni associative e turistico-ricreative, la riqualificazione e il collegamento del centro storico e del lungomare per unificarli con un processo ecosostenibile basato sul principio di perequazione urbana: queste alcune delle proposte della coalizione.

 

La pianificazione del territorio passa anche dallo studio di un nuovo piano della viabilità che riduca le distanze, e agevoli lo scorrimento portando il traffico pesante fuori dal centro abitato. Ai fini dell’ecosostenibilità dei trasporti, va infine incentivata la rete ciclopedonale che vada ad integrarsi con gli incentivi per il trasporto pubblico ed alternativo.

 

Tali provvedimenti sono anticamera fondamentale per incentivare lo sviluppo turistico in città. Grande spazio verrà perciò dato anche ad azioni per incentivarele strutture turistico/ricettive, gli impianti sportivi e gli stabilimenti balneari affinché vengano fornite ai gestori opportunità operative e garanzie del periodo di gestione legati agli investimenti offerti. In linea con o sviluppo economico-turistico e produttivo del territorio, tutti quei provvedimenti volti a incentivare ed agevolare nell’immediato la microeconomia per rendere efficienti, sicuri e rinnovati gli edifici e le strutture del territorio. Il tutto con un sistema snello e sburocratizzato che sappia cogliere il valore di “vincolo” come opportunità di tutela del territorio e non come regola del non fare.

 

Le risorse per l’attuazione di tali progetti saranno reperiti tramite un’attenta spending review interna, grazie ad accordi tra pubblico e privato, all’attuazione di progetti in project financing e attingendo a fondi regionali e comunitari.

 

Il cerchio si chiude con il piano casa e la difesa del territorio comunale, per incentivare la sicurezza pubblica.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>