Vis nella Marsica a casa del Celano: altro 2-2 e vittoria ancora rimandata

di 

17 aprile 2014

CELANO – VIS PESARO 2-2
CELANO (4-4-2): Bartoletti; Raschiatore (23′ st Rea), Tarantino, Fuschi, Bordi (35′ st Dema); Lancia, Evangelisti, Granaiola, Mercogliano (16′ st Manzo); Aquaro, Bolzan. A disp. Cocuzzi, Rea, Kuka, Capodacqua, Vendembia, Calabrese, Mancini. All. Morgante
VIS PESARO (4-1-4-1): Francolini; Bartolucci (1′ st Bianchi), Cusaro, Martini, Dominici G.; Ridolfi; Torelli G., Torelli A., Omiccioli, Bugaro; Ungureanu (1′ st Di Carlo). A disp. Foiera, Dominici E., Galeazzi, Cremonini, Rossoni, Rossi, Pieri. All. Magi
ARBITRO: Palermo di Bari
RETI: 19′ pt Aquaro, 37′ pt Bugaro, 18′ st Omiccioli, 42′ st Dema
NOTE: giornata gelida, terreno di gioco in buone condizioni, spettatori 100 circa; ammoniti Bartoletti, Evangelisti, Bolzan, Torelli A.; angoli 5-8, recupero 0+4

 

Celano-Vis: l'entrata in campo al Piccone

Celano-Vis: l’entrata in campo al Piccone

CELANO – Vis nella Marsica per provare a riassaporare la vittoria che manca da due mesi. Squalificati Pangrazi e Cremona, Magi a Celano – contro la squadra che ha pareggiato più di tutte (17 volte su 31) – rivoluziona la formazione, lanciando dal primo minuto il portiere del 1995 Francolini (alla seconda presenza) e l’attaccante Ungureanu (all’esordio dopo che domenica con la Fermana aveva meritato la prima convocazione in prima squadra). L’acciaccato Bianchi è inizialmente in panchina, all’ala gioca Giorgio Torelli, in un undici di partenza che rispetto a domenica vede anche la novità Bartolucci (fuori Eugenio Dominici). Ridolfi gioca davanti alla difesa da regista e ancora una volta non va malaccio, tutt’altro. Nel 4-4-2 di Morgante in avanti c’è la coppia Bolzan-Aquaro. Temperatura gelida, con montagne innevate a fare da contorno suggestivo invernale più che primaverile. Finirà 2-2, così come all’andata a Pesaro e così come domenica scorsa al Benelli con la Fermana. Il live della partita:

 

Celano-Vis: azione di Bugaro sulla sinistra

Celano-Vis: azione di Bugaro sulla sinistra

PRIMO TEMPO

2′: perde palla Tarantino, Giorgio Torelli però vanifica un tre contro due interessante ignorando Bugaro e Ungureanu per intestardirsi in un’improbabile azione personale che si risolve in un nulla di fatto.
7′: Bugaro a sinistra elude Raschiatore e mette in mezzo, ma Tarantino sbroglia una matassa che poteva essere intricata.
9′: punizione dalla trequarti sinistra di Bugaro, testa di Cusaro che prende benissimo il tempo ma Bartoletti, eroe un girone fa al Benelli, compie una grande parata mandando in angolo.
10′: sugli sviluppi di corner Bugaro elude a destra Bordi e si accentra: tiro mancino salvato da un difensore del Celano.
11′: la risposta del Celano è di Mercogliano che salta netto Bartolucci, dal fondo palla in mezzo messa in corner col petto da Cusaro.
12′: sul corner seguente Tarantino, sulla sponda di Aquaro, per poco non inquadra la porta (Francolini mai ci sarebbe arrivato). Gara vivace.
17′: tiro da fuori di Bordi: largo.
18′: Aquaro elude l’intervento di Martini e mette per Bolzan che non inquadra.
19′: Celano in vantaggio: sugli sviluppi di un corner corto cross di Mercogliano, torsione d’alta scuola di Aquaro che la manda sotto l’incrocio segnando la 18esima rete stagionale. CELANO 1 VIS PESARO 0.
21′: azione insistita della Vis, tiro di Omiccioli rimpallato su Alberto Torelli che ciabatta la conclusione invece di servire il fratello maggiore Giorgio meglio piazzato.
22′: Lancia mette il turbo lasciando sul posto Giovanni Dominici, tiro frettoloso alto.
25′: occasionissima per la Vis. Punizione conquistata da Alberto Torelli a destra e battuta da Bugaro, sottoporta spunta Dominici che in spaccata accarezza il palo.
29′: Bolzan a sinistra crossa indisturbato, bella girata di Aquaro che però finisce tra le braccia di Francolini.
37′: pareggio Vis: a destra Giorgio Torelli in qualche modo va avanti, cross fuori misura, Bartoletti in uscita si scontra col compagno Tarantino e Bugaro appoggia nella rete sguarnita. CELANO 1 VIS PESARO 1.
39′: primo giallo del match: ammonito Evangelisti, per fallo su Omiccioli.
45′: senza un secondo di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi: 1-1.

 

Celano-Vis: azione di gioco nella ripresa

Celano-Vis: azione di gioco nella ripresa

SECONDO TEMPO

1′: Magi lascia negli spogliatoi Bartolucci e Ungureanu, e inserisce Bianchi, come terzino destro, e Di Carlo.
2′: Bolzan entra in area e cade a contatto con Bianchi: l’arbitro lo ammonisce per simulazione.
3′: ammonito anche il portiere Bartoletti presumibilmente per perdita di tempo.
5′: Morgante inverte gli esterni alti: Mercogliano a destra e Lancia a sinistra.
7′: azione elaborata sugli sviluppi di corner, Tarantino da posizione defilata calcia un pallone che attraversa tutta l’area vissina. Palla ancora viva che termina sui piedi di Lancia: contrato.
12′: spalla a spalla Lancia-Cusaro, il giocatore del Celano cade ma per concedere rigore ci vuole sicuramente di più.
16′: primo cambio Celano: entra Manzo per un sufficiente Mercogliano.
17′: bel lavoro di Bolzan sulla sinistra, cross a centro area per l’accorrente Aquaro che prende il tempo a Martini ma spedisce alto.
18′: Vis Pesaro in vantaggio. Gran tiro di Omiccioli dai 25 metri, che non appena riceve passaggio rasoterra di Di Carlo incrocia un mancino meraviglioso. CELANO 1 VIS PESARO 2.
23′: Rea prende il posto del giovanissimo Raschiatore, un ’97 dalle discrete doti.
26′: Lancia bravissimo da sinistra a mettere in mezzo per Bolzan, che elude la disastrosa applicazione del fuorigioco vissina ma manda incredibilmente fuori e non di poco.
29′: passaggio folle di Dominici all’indietro, Ridolfi in scivolata prova a salvare ma allunga il pallone per Aquaro che defilato, solo davanti a Francolini, mette fuori. Che rischio.
35′: Morgante si gioca il tutto per tutto inserendo l’esterno alto Dema per il terzino Bordi.
36′: percussione centrale di Alberto Torelli che poi si lascia cadere: ammonito per simulazione, salterà per squalifica il match con la Renato Curi Angolana.
37′: tiro-cross di Bordi su cui è bravo Francolini.
42′: pareggio del Celano. A siglarlo è Dema, che a centro area mette all’angolino con l’esterno destro una sponda di Aquaro successiva a verticalizzazione di Evangelisti. CELANO 2 VIS PESARO 2.
45′: 4 minuti di recupero iniziati ora.
46′: occasionissima Vis, con Omiccioli che imbecca Ridolfi, mette in mezzo, Granaiola di petto devia e poi salva sulla linea un pallone destinato in fondo al sacco. Disdetta.
49′: dopo 4 minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi: CELANO 2 VIS PESARO 2.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>