“Delvecchio e tutta la coalizione Insieme per Fano dialogano col territorio”

di 

18 aprile 2014

Giacomo Mattioli*

FANO – La Lista Civica “La Tua Fano” da sempre ha profuso gran parte delle sue energie, delle sue personalità maggiormente rappresentative (a partire dal Sindaco Aguzzi) e gran parte del suo consenso elettorale nelle periferie della città di Fano. Proprio per questo motivo abbiamo voluto inserire nel programma elettorale del candidato Sindaco Davide Delvecchio un punto specifico atto a garantire il coinvolgimento dei cittadini ed un miglior rapporto con la pubblica amministrazione, rivisitando il decentramento mediante l’istituzione di nuove consulte di quartiere con compiti propositivi e di coordinamento del territorio in sostituzione delle vecchie circoscrizioni, che erano un tramite davvero efficiente tra Comune e quartieri.

Ad oggi non abbiamo riscontrato in nessun altro candidato Sindaco questa sensibilità, nonostante il tema sia molto sentito nella città e regolarmente esternato dai cittadini nel corso degli incontri che abbiamo effettuato nei quartieri: ma tutto sommato questo non ci stupisce, poiché non fa altro che denotare lo scarso interesse generale di tutti gli altri candidati ai problemi reali della città e ai bisogni dei cittadini.

Davide Delvecchio e tutta la coalizione “Insieme per Fano” invece ne hanno percepito la reale portata e si sono adoperati da subito per riprendere quel dialogo serrato tra Amministrazione e territorio che oggi, con la crisi che attanaglia il nostro tempo, è più che mai necessario.

La coalizione “Insieme per Fano” si è data infatti come obiettivo, tra i primi atti da adottare nel momento in cui Davide Delvecchio si insedierà come Sindaco, quello di valorizzare l’Assessorato alla Partecipazione Popolare istituendo dei nuovi Comitati di quartiere (sulla falsariga delle ex circoscrizioni), divisi in 6 zone, composti da: un componente del Consiglio Comunale in rappresentanza del Sindaco con apposita delega, da 2 a 4 componenti delle realtà più rappresentative del territorio (associazioni, circoli, parrocchie, ecc.), un funzionario delegato dal dirigente del settore (con poteri di spesa).

La nostra idea di Partecipazione Popolare si propone, inoltre, di istituire capitoli di spesa con appositi fondi nel bilancio Comunale con una proposta iniziale complessiva di 400.000 € da suddividere tra i quartieri secondo il criterio del numero di abitanti, dell’estensione del quartiere, dei km di strade e delle zone verdi da gestire.

In questo modo, oltre a garantire la partecipazione ai processi decisionali, potremo delegare alle varie associazioni del territorio, con apposite convenzioni, la gestione del verde e le piccole manutenzioni stradali, la collaborazione con gli istituti scolastici, la collaborazione con le iniziative benefiche, di volontariato e di socializzazione nei quartieri.

 *Segretario Lista Civica “La Tua Fano”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>