Stangata su Civitanovese e Maceratese: contro Vis e Fano costrette a giocare in campo neutro

di 

18 aprile 2014

Il trionfo della Vis a Civitanova

Immagine del Polisportivo di Civitanova: il trionfo della Vis della stagione scorsa

PESARO – Stangata sulla Civitanovese, che paga a caro prezzo il post partita con l’Agnonese di ieri. Nel comunicato odierno, il giudice sportivo ha sanzionato il club rossoblù con 3.000 euro di multa e la squalifica del campo per due giornate. Una sanzione che riguarda da vicino la Vis Pesaro, che all’ultima giornata sarebbe dovuta andare proprio a Civitanova al Polisportivo. Si giocherà in campo neutro e a porte chiuse.

Ammende aggiuntive per i dirigenti Gorelli (squalificato fino al primo ottobre) e per Fofi (fino al 28 aprile). Quattro gare di stop per mister Gabbanini, 2 per Carrer, 3 per Sako, espulso dalla panchina.

Anche la Maceratese giocherà una partita a porte chiuse in campo neutro. Il club della presidente Tardella paga la bomba carta lanciata dai propri tifosi a Giulianova, che ha fatto sospendere il match per 4 minuti. Il Fano il 27 aprile giocherà non all’Helvia Recina ma altrove.

Tra gli squalificati di campo un turno ad Alberto Torelli per raggiunto limite di cartellini.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>