Liberi a Sinistra: “Contro Fosso Sejore non faremo solo barricate, ma mobiliteremo la popolazione”

di 

19 aprile 2014

Pino Longobardi e Pierpaolo Bellucci*

 

PESARO – L’assessore regionale Almerino Mezzolani, invece di dire “eresie” sul sito scelto per la realizzazione del nuovo ospedale, garantisca con prove certe e da subito i fondi tagliati alla sanità pesarese. La Regione Marche non ha mai avuto un così ininfluente assessore alla sanità: in pochi anni ha ridotto l’assistenza ospedaliera locale ai peggiori standard italiani. Sappia l’assessore che non accetteremo mai l’idea di realizzare l’ospedale a Fosso Sejore, e questo suo atteggiamento di volere imporre ad una comunità una scelta disastrosa troverà l’opposizione anche con vivaci manifestazioni popolari. Si dimentichi Fosso Sejore e converga su Muraglia, dove i terreni sono pubblici e vi è già un pezzo importamte di ospedale realizzato, così da risparmiare terreno agricolo di pregio e decine di milioni di euro.

Pierpaolo Bellucci

Pierpaolo Bellucci

Liberi a Sinistra porterà in Consiglio comunale la seguente proposta: “Per fare salute è necessario organizzare un percorso che veda l’integrazione tra gli ospedali e le strutture sanitarie e socio-sanitarie del territorio. Queste, in regime di prossimità capillare, devono assicurare i servizi di emergenza, di riabilitazione e di lungodegenza, operando il filtro, in entrata, delle patologie che hanno effettivo bisogno dell’ospedale e, in uscita, dell’accoglienza protetta verso strutture appropriate di riabilitazione e lungodegenza. L’ospedale rappresenta solo uno dei punti del percorso assistenziale e agisce in eccellenza se esistono e funzionano anche le altre strutture. Ci proponiamo un assiduo monitoraggio del realizzarsi dell’integrazione tra Ospedale e Area vasta, essenziale al funzionamento di un corretto percorso della salute che garantisca a tutti una sanità sicura e di qualità. Ben oltre la “querelle” Pesaro-Fano, l’ospedale nuovo deve essere un punto di riferimento e di risposta sanitaria in ambito provinciale, in rete con il resto della regione e oltre. Un ospedale nuovo è dunque prioritario, ma continuiamo a sostenere l’obiettivo di un ospedale che sia anche unico – considerata la carenza di fondi regionali e statali – richiamando e sollecitando con forza la Regione a investire sull’azienda Ospedali Riuniti Marche Nord, che ancora per qualche anno dovrà lavorare su tre ospedali, aumentando le risorse al fine di evitare l’enorme fuga verso gli ospedali di altre regioni. Nella fruizione dei servizi sanitari per la tutela della salute, si manifestano disagi mai visti: liste di attesa per le prestazioni specialistiche, insufficienza dei servizi che accompagnano i percorsi di cura, con il rischio di sentirsi discriminati in base al luogo dove si risiede. L’indicazione del sito per il nuovo ospedale è per noi Muraglia, data la consistente riduzione della spesa e il minore impatto ambientale determinato dall’ampliamento dell’attuale struttura ospedaliera”.

 

*lista civica Liberi a Sinistra

Un commento to “Liberi a Sinistra: “Contro Fosso Sejore non faremo solo barricate, ma mobiliteremo la popolazione””

  1. […] Liberi a Sinistra: “Contro Fosso Sejore non faremo solo barricate, ma mobiliteremo la popolazi… sembra essere il primo su […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>