Caso ex Amga, Pazzaglia non è sorpreso: “Pessima gestione del Comune”

di 

23 aprile 2014

Fabrizio Pazzaglia

Fabrizio Pazzaglia

Fabrizio Pazzaglia*

PESARO – E’ senza sorpresa che oggi leggiamo sui giornali che 16 persone sono imputate per i reati connessi all’area ex Amga. Sembra una storia vecchia già sentita molte volte ma non è così. Le responsabilità penali e civili saranno valutate da chi ha competenza in materia, e il 19 maggio il Gup di Ancona interverrà in merito. Ma su quelle politiche il Movimento 5 stelle di Pesaro non intende tacere. Noi a novembre eravamo quelli dell’Occupy Frontemare. Quando siamo venuti a conoscenza che il Comune aveva intenzione di dare l’area del teatro dei ragazzi in viale Trieste e farla diventare edificabile, e con il ricavato l’impresa avrebbe bonificato la famigerata area ex Amga ci siamo attivati.

Noi siamo fatti così, abbiamo occupato per due giorni l’area e abbiamo raccolto per il comitato di viale Trieste le firme di chi non voleva fare costruire in quel posto. E’ stata una esperienza che ci ha temprato (specialmente la notte, a novembre) ma ci ha scaldato l’affetto di quelle numerose persone che ci portavano la loro approvazione e qualcuno anche qualche bottiglia di vino e roba da mangiare. E’ stato un modo per dire a questa amministrazione che la sua arroganza non ci spaventa, e siamo pronti a sfidare le ingiustizie con ogni mezzo.

Ancora mi ricordo la domenica mattina: i bambini e le famiglie si erano date appuntamento al teatro dei ragazzi, per una manifestazione in difesa dell’area, e ci hanno trovato lì, dove eravamo rimasti dal giorno prima, un po’ assonnati ma ancora motivati alla raccolta delle firme, e proprio verso le 11 di quella mattina che apparve l’ex sindaco di Pesaro Oriano Giovanelli, che con un sorriso si avvicina e firma la petizione, sì proprio lui, forse il più coinvolto politicamente in questa faccenda… ma che volete? Loro sono così.

Il lunedì in consiglio comunale la delibera venne ritirata, ed ora il Comune dice di aver trovato i fondi per la bonifica. Ma allora i casi sono due: o all’epoca l’idea di edificare sul teatro dei ragazzi era una sciocchezza, oppure i soldi, che adesso ci sono, c’erano anche allora. Sia in un caso che nell’altro il Comune ha dimostrato una pessima gestione della cosa pubblica.

Noi siamo fatti cosi.

*Candidato sindaco Movimento 5 Stelle Pesaro

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>