Concorso internazionale “Città di Pesaro”, in gara oltre 100 giovani musicisti da tutto il mondo. Il 25 aprile concerto e premiazione

di 

23 aprile 2014

PESARO – E’ giunto all’XI edizione il Concorso internazionale musicale “Città di Pesaro”, organizzato dall’Associazione Orchestra da Camera di Pesaro con vari patrocini (Comune di Pesaro, Provincia, Regione Marche, Fondazione Rossini, Rossini Opera Festival) e collaborazioni, tra cui l’associazione musicale di Rostov sul Don. La manifestazione, che riscuote grande successo di critica e di pubblico, si concluderà venerdì 25 aprile, alle ore 21, con il “Concerto di Gala e cerimonia di premiazione” nel Salone Metaurense del Palazzo Ducale, messo a disposizione dal Prefetto Attilio Visconti (ingresso libero), dove si esibiranno i vincitori assoluti delle singole categorie ed i vincitori dei premi speciali. Più di 100 i giovani partecipanti, provenienti da Italia, Cina, Giappone, Corea, Polonia, Germania, Repubblica Ceca, Armenia, ma soprattutto dalla Russia. Sei le sezioni: Pianoforte, Archi, Canto, Ottoni, Musica da Camera, Musica popolare nel mondo.

Matacena tra Bartolucci e vedova Esposito

Matacena tra Bartolucci e vedova Esposito

“Siamo molto orgogliosi – ha detto in conferenza stampa il presidente del consiglio provinciale Luca Bartolucci – di collaborare all’iniziativa. Pesaro è riconosciuta universalmente come città della musica e questo concorso, che vede partecipanti da tutto il mondo, è un’eccellenza del territorio. Se non ci fosse stata la determinazione di Francesca Matacena, che da 11 anni cura questo evento, oggi non saremmo qui. Voglio ringraziarla per la dedizione totale alla musica e per l’amore dimostrato per la città di Pesaro”.

“La manifestazione – ha ricordato il direttore artistico Francesca Matacena – è nata dal desiderio di far trovare ai giovani di tutto il mondo un palcoscenico dove mettersi in gioco, farsi ascoltare, veder valorizzato il loro impegno. Il concorso sta crescendo per la fama che Pesaro ha nel mondo ed i nostri vincitori hanno poi grandi opportunità di carriera. Basti citare Rodolfo Leone, vincitore assoluto del 2010 ed ora secondo classificato alla 59esima edizione del ‘Premio Busoni’, il più prestigioso a livello internazionale”. L’edizione 2014 del concorso è dedicata ad onorem a Cesare Esposito (virtuoso del Corno, di cui ricorre quest’anno il centenario della nascita), a Cecilia Paci Ugolini (primo docente donna di Pianoforte al Conservatorio di Pesaro), Ezio Pompei (virtuoso del Corno) e Susanna Pezzopane (giovanissima cantante scomparsa nel terremoto che ha colpito L’Aquila). In loro onore sono state stanziate borse di studio che verranno assegnate durante la cerimonia. Al riguardo, presente in conferenza stampa anche Renza Esposito, vedova di Cesare, che ha messo a disposizione due borse di studio per i vincitori delle sezioni Corno e Tromba.

Quanto agli altri premi, il “Premio Assoluto” per il miglior esecutore del concorso sarà donato dalla Fiam e consiste in un’opera dell’artista Paolo Gubinelli. Previsti anche Concerti premio (possibilità per i vincitori di esibirsi sul territorio provinciale) e 2 premi speciali: uno bandito dall’Istituto comprensivo statale “Don Gaudiano” di Pesaro (per il concorrente che otterrà il punteggio più alto tra i partecipanti iscritti ad una scuola media indirizzo musicale) e l’altro bandito dal liceo musicale statale “Marconi” di Pesaro (per il concorrente che otterrà il punteggio più alto tra i partecipanti iscritti ad un liceo musicale italiano).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>