Zampata della Lupo: secondo posto matematico in tasca, ora i playoff sognando viale dei Partigiani. Bella esperienza per i più piccolo al “Ciao Rudy”

di 

23 aprile 2014

PESARO – A tre giornate dalla fine della stagione regolare, la Lupo ha già in tasca il 2° posto matematico e si prepara a disputare i playoff. La promozione diretta è andata ai Wild Cats, ormai irraggiungibili: “Abbiamo provato a tenere il loro passo, non ci siamo riusciti, ma ora possiamo provare a strappare la promozione in serie D nei playoff” spiega coach Pentucci. Vi partecipano le squadre dalla seconda alla quinta, la griglia è ancora da definire: l’anno scorso venne organizzata una final four al vecchio palas con grande successo di pubblico ed è possibile che venga riproposta anche anche quest’anno, altrimenti si giocherà con gare al meglio delle tre.

Lupo PantanoL’aspetto curioso della società di Pantano è che è sempre sul crinale: due anni fa era stata promossa ma poi aveva rinunciato per motivi economici, mentre l’anno scorso ha perso la finale: “Tra i due campionati c’è una differenza sostanziale: in serie D c’è la regola dei tre under che rappresenta un problema per chi non ha un vivaio dove attingere. Anche noi, che pure abbiamo un vasto settore giovanile, in questo campionato puntiamo su un gruppo molto unito ma composto essenzialmente di ’90 e ’91 mentre per under si intende dall’annata ’93 in giù. Ma soprattutto è un problema di costi che, salendo, raddoppiano – dice Pentucci – e con la situazione economica attuale e gli sponsor che non si trovano, a volte si è costretti a rinunciare. Noi però a vincere ci proveremo lo stesso, poi si vedrà”.

Intanto la Lupo ha mandato in campo le sue squadre giovanili nel torneo di Pasqua “Ciao Rudy” organizzato a Pesaro da Pino Mainieri e dedicato alla memoria di Rodolfo Terenzi: bene il gruppo Under 14 di Spagnoli mentre i più piccoli (che lamentavano diverse assenze per le vacanze familiari) sono stati accorpati fra 2001 e 2002 e, agli ordini di Pentucci e Filippucci, hanno fatto il possibile per reggere la competizione contro avversari più alti e grossi. “Ci teniamo comunque a far partecipare i nostri ragazzini alle varie manifestazioni, siamo contenti così”.

 

 

logo lupo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>