Moto3. Miller tiene dietro gli spagnoli. Bastianini 1° dei nostri, Fenati è 16°. Moto2. Zarco brucia Folger nell’ultimo giro utile: 20 piloti in un secondo!

di 

25 aprile 2014

Moto3. Il fascino e la curiosità della pista nuova hanno caratterizzato la prima giornata di libere in Argentina. Bel circuito e il battesimo di fuoco è andato bene visto che il tracciato è piaciuto a tutti, piloti e addetti ai lavori.

Nelle prime libere i piloti hanno girato con cautela per prendere le misure al circuito, poi nel secondo turno è cambiato tutto: i piloti sin da subito hanno cominciato a darci del gran gas con Antonelli, team GO & FUN, a dare spettacolo con sorpassi mozzafiato. Nelle prime battute Vasquez in testa, Fenati settimo, Tonucci 16esimo con Antonelli alle sue spalle. Sono le prime schermaglie perché i giovani piloti della classe cadetta si scatenano a 15 minuti dalla fine del turno.

Le Honda vanno forte, Miller ci prova a tenere alto l’onore delle Ktm ma per pochi millesimi è dietro a Vasquez mentre il grintoso inglese Mc Phee vola via e la Anna Carrasco supera, nelle retrovie, il nostro Antonelli.

Incredibile Miller, che festeggia impennando la sua seconda vittoria consecutiva

Incredibile Miller, anche in Argentina l’australiano inizia subito fortissimp

Negli ultimi due minuti di prove caschi rossi come se piovesse e grande spettacolo e alla fine la spunta Miller che con la sua Ktm segna il miglior tempo, alle sue spalle Vasquez e Marquez nell’ordine. Ottimo settimo, e migliore degli italiani, il giovanissimo romagnolo del team GO&FUN Enea Bastianini un ragazzino da tenere d’occhio; 11esimo l’esperto Masbou del team pesarese Ongetta- Rivacold, 15° Antonelli, 16esimo Fenati penalizzato da un problema tecnico negli ultimi minuti, 18esimo Ale Tonucci, 19esimo Locatelli del Team Italia, 22esimo Ferrari e 28esimo Bagnaia dietro anche ad Ana Carrasco.

 

Moto3

Moto2. Quando entrano in pista le Moto2 l’asfalto è gommato e anche in questo caso lo spettacolo non manca. A pochi minuti poi dall’inizio del turno arriva- per i colori italiani- una bella notizia: nei prossimi giorni proverà a Jerez de la Frontera la MotoGp del team Ngm. A dare la notizia in diretta Tv è stato il team manager Giovanni Cuzari e questo potrebbe essere il prologo per vedere il prossimo anno- nella classe regina- il forte pilota romano visto che Edwards ha annunciato in Texas che questa è per lui l’ultima stagione. Intanto Nakagami è il più veloce in pista e precede Aegerter e fa piacere constatare che Sebastian Porto( pilota argentino 36enne che in passato prima di ritirarsi gareggiò anche con il team pesarese Semprucci) è tornato alle gare ed è 13esimo. Bella sorpresa è anche Franco Morbidelli: il pilota di Tavullia rispetto alla mattina ha migliorato di circa 3 secondi il tempo sul giro, Corsi è 12esimo, Pasini è 16esimo ma pochi minuti dopo mette il turbo e si piazza settimo mentre Aegerter conquista la prima piazza

 

Il francese Zarco il più veloce in rgentina con un ultimo giro davvero velocissimo

Il francese Zarco il più veloce in Argentina con un ultimo giro velocissimo con la sua Caterham

Negli ultimi minuti cambia tutto con 20 piloti racchiusi in un secondo: davanti a tutti Zarco, quindi nell’ordine Folger e Aegerter, primo degli italiani il poliziotto da corsa Simone Corsi settimo, 13esimo Pasini, 17esimo Baldassarri, 19esimo De Angelis, 25esimo Franco Morbidelli distante solo 1secondo e quattro da Zarco.

moto2ven

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>