Moto2: Rabat super ma Italia in evidenza: Corsi 5° dopo una gara d’attacco, De Angelis 6°. Morbidelli 13° e primi punti. Pasini, che jella!

di 

27 aprile 2014

Partenza a razzo in moto 2 per “Titone” Rabat che prende il comando delle operazioni e transita primo alla prima curva seguito da Simeon.

Bella partenza anche per Corsi, settimo, Pasini alle sue spalle e De Angelis nono mentre Morbidelli mantiene la sedicesima piazza.

 

Rabat ha davvero un altro ritmo: suo senza troppo stancarsi il Gp d'Argentina

Rabat ha davvero un altro ritmo: suo senza troppo stancarsi il Gp d’Argentina

La corsa è dominata da Rabat ma il grande protagonista italiano è stato Simone Corsi che va forte e lotta per le prime posizioni. Sfortuna nera per Pasini con la moto che lo tradisce nelle prime fasi di gara e mentre Vinales cade.

La gara va avanti con Rabat che domina, Corsi agguanta la terza piazza ma Salom non cede e tra i due è battaglia mentre Aegerter, autore di una gran rimonta, è lì vicino.

Tredicesimo posto e primi punti nel mondiale per un Franco Morbidello davvero bravo

Tredicesimo posto e primi punti nel mondiale per un Franco Morbidello davvero bravo

Mancano tre giuri alla fine, Rabat ha un buon vantaggio su Simeon, pilota del team Gresini, Salom ripassa Corsi ma il poliziotto romano vuole il podio e però intanto deve difendersi anche da Aegerter.

A un giro dal termine Corsi difende con gli artigli il quarto posto da Aegerter ma, purtroppo non ci riesce: Rabat taglia per primo il traguardo, quindi Simeon poi Salom e al quinto posto Simone Corsi.

Sesta piazza per il bravo De Angelis, ottimo 13esimo Franco Morbidelli. L’esordiente tavulliese, campione Europeo Superstock in carica, ha conquistato i primi punti iridati della carriera e questo fine settimana ha dimostrato tutto il suo valore arrivando davanti a piloti blasonati del calibro di Nakagami e Zarco.

Mattia Pasini, rientrando dall'Argentina, potrebbe passare un attimo da Lourdes: ne avrebbe bisogno!

Mattia Pasini, rientrando dall’Argentina, potrebbe passare un attimo da Lourdes: ne avrebbe bisogno!

Spiace davvero per Pasini, troppo sfortunato sia in Qatar, sia a Austin  che qui in Argentina. E pure per il marchigiano Baldassari che, autore di una divagazione fuori pista, ha finito la gara al 28° posto.

ris222222222

22222zzzz2222

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>