Volley Pesaro travolto a Casette è praticamente fuori dai playoff. La delusione dei tifosi al seguito

di 

27 aprile 2014

AZZURRA CASETTE – VOLLEY PESARO 3-0
AZZURRA CASETTE: Pomili, Rosa, Masotti, Mauriello, Patrassi, Mastrilli (L), Orazi, Tonti, Morolli, Pierantoni, Di Marino. All. Domizioli
VOLLEY PESARO: Spadoni, Carraro, Boriassi, Micheletti (L), Zuccarini, Natale, Fiesoli, Salvia ne, Battistelli L), Trinci, Sacchi, Gioia. All. Bertini
ARBITRI: Landone e Gurgone
PARZIALI: 25-22; 25-22; 25-14
NOTE: al seguito del Volley Pesaro una quarantina di tifosi, in testa i soliti magnifici Balusch.

www.pu24.it ringrazia l’impagabile Filippo Masini

Anche a Casette i  Balusch hanno incoraggiato le ragazze dalla prima all’ultima palla, ma non è bastato

Anche a Casette i Balusch hanno incoraggiato le ragazze dalla prima all’ultima palla, ma non è bastato

CASETTE D’ETE – Il Volley Pesaro è virtualmente (eufemismo) fuori dai playoff, a cui accedono le prime tre classificate nella stagione regolare. La netta sconfitta in casa dell’azzurra cancella i sogni. La terza piazza è a quattro punti di distanza. A Olbia e Perugia basteranno tre punti per difendere la posizione.

PRIMO SET: parte bene Pesaro, che pure deve fare a meno di Salvia, infortunata in settimana e sostituita da Spadoni. Zuccarini (diagonale e muro) dà il vantaggio: 1-2. Ma la partita non decolla e non ha un padrone, tanto che il primo vantaggio locale arriva al primo time out tecnico (8-7) dopo un appoggio errato per Zuccarini non passa il muro di Casette. Un mani fuori di Boriassi in fast ed è ancora parità. Poi il Volley Pesaro allunga grazie al muro: 12-15. L’ultimo – a uno – è di Gioia. Casette replica e – complice un doppio palleggio di Carraro – torna in vantaggio:16-15- La difesa pesarese si fa sorprendere da un pallonetto (17-15), ma sale in cattedra Fiesoli ed è di nuovo parità, prima a 17, poi a 18 (preciso attacco in diagonale). Ancora un pallonetto fermano che supera il muro di Carraro. La regista pesarese non approfitta di un errore delle padrone di casa tentando una schiacciata di prima intenzione che finisce in rete: 20-18. Pesaro accorcia ancora (20-19), ma imprecisioni e disattenzioni della squadra di Bertini propiziano il break decisivo, con Masotti che punisce la cattiva ricezione pesarese. Dal 21-19 si passa al 25-22 malgrado la determinazione di Gioia che prova a tenere a galla – pure con un’invasione di troppo – il Volley Pesaro: 25-22.

SECONDO SET: sembra la fotocopia del precedente. Una ce di Zuccarini porta avanti Pesaro (15-16) al secondo time-out tecnico. Dopo la pausa, la fanese si ripete e le ragazze di Bertini – punto di Fiesoli – vanno sul più 3: 15-18. La partita cambia dopo due giochi interminabili, entrambi appannaggio delle locali (18-19), anche se una parallela di Gioia e un preciso pallonetto di Fiesoli conservano un importante più 2 esterno: 19-21. Un attacco di Zuccarini danza sul nastro ma finisce fuori. Gioia commette fallo dalla seconda linea ed è parità a 21. Un bagher di Boriassi tocca il soffitto. Ci mette lo zampino anche la sfortuna: Gioia scivola sul nastro adesivo di uno sponsor e non può attaccare. Una palla dubbia è concessa a Casette, che chiude con un ace: 25-22.

TERZO SET: la squadra pesarese è sotto choc, con la testa altrove, lontana dalla partita. Casette lo capisce e non molla la presa, iniziando bene il parziale: 4-1. Accorcia Zuccarini (4-2) con una diagonale, ma Casette va sull’8-2 approfittando di un errore di formazione di Pesaro. Dopo il time-out tecnico, Bertini cambia libero. Accorcia Spadoni, ma Carraro è colta ancora una volta in infrazione in palleggio: 11-4. Doppio cambio con Sacchi-Trinci per Carraro-Gioia. La pisana accorcia con parallela e mani out (13-8). Ma la reazione dura poco, l’Azzurra doppia il vantaggio (16-8) al secondo time-out tecnico. Zuccarini sblocca il punteggio: 16-9. Rientrano Carraro e Gioia: 17-10. Invasione di Fiesoli, ma Pesaro ha un sussulto con il capitano: 18-12. Micheletti riceve male ed è ancora ace locale. Invasione a muro ed è finita: 25-14. Soprattutto 3-0 Azzurra. E pensare che Pesaro aveva la necessità di conquistare almeno due punti…. Peccato che tifosi al seguito raccontino di una “squadra senza grinta, senza anima, arrendevole”.

I risultati completi della 24^ giornata, 11^ di ritorno

Angeli del fango Olbia – Todi Volley 3-1
Edil Rossi Bastia – Fortitudo Città di Rieti 3-2
Lucky Wind Trevi – Lmd Group Pagliare 3-2
Gecom Security Perugia – San Michele Firenze 3-0
Lardini Filottrano – Alfieri Cagliari 3-0
Azzurra Casette d’Ete – Volley Pesaro 3-0
Valdarno Volley – Volley Loreto 0-3

La classifica

Filottrano 58
Olbia e Perugia 55
Pesaro e Casette d’Ete 51
Bastia 46
Firenze e Loreto 32
Pagliare 26
Todi 25
Rieti e Trevi 24
Figline Valdarno 16
Cagliari 9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>