Omicidio Andrea Ferri, in udienza rabbia contro i due imputati

di 

2 maggio 2014

Andrea Ferri

Andrea Ferri

PESARO – Tensione stamane a Pesaro davanti al Tribunale, in apertura dell’udienza preliminare per l’omicidio di Andrea Ferri. Contro il 25enne macedone Donald Sabanov e il 24enne marocchino Karim Bari – accusati il 3 giugno scorso di aver ucciso il benzinaio pesarese con sette colpi di pistola per rubare 17mila euro dal distributore – si sono levate urla di rabbia.

I dipendenti di Ferri, con tanto di maglietta con la scritta “Andrea”, hanno lanciato invettive contro i due indagati. Presenti anche la moglie del giovane ucciso, la figlia maggiorenne e il fratello. L’Ansa ricorda che il pm del processo è Monica Garulli, il Gip Maurizio di Palma, gli stessi del processo per l’acido lanciato contro Lucia Annibali.

Udienza rinviata al 12 maggio. Il difensore di Sabanov ha chiesto di spostare il processo altrove perché a Pesaro non ci sarebbe la serenità necessaria ad affrontare il giudizio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>