Pesaro-Rovigno, per non dimenticare i due marò italiani. Domenica ultima manche con la burrasca

di 

3 maggio 2014

Sabato mattina (3 maggio) si è svolta la tradizione regatina tra le isole della Croazia, ha vinto Città di Grisolera, una barca di Trieste. Sabato sera (3 maggio) poi c’è stata la premiazione della seconda prova. Al momento del briefing al porto di Pesaro, prima della partenza della seconda prova della Pesaro-Rovigno, arrivata alla sua 30^ edizione, il neo presidente della Lega Navale di Pesaro, Francesco Falcioni, ha distribuito a tutte le imbarcazioni un adesivo da applicare sullo scafo, raffigurante il nastro dorato con lo stemma della Marina Militare che rappresenta il sostegno alla causa dei due “Marò” italiani in India.
“L’annuncio è stato accolto da un caloroso applauso – racconta Falcioni – che ha dimostrato che gli “uomini di mare” hanno a cuore la triste vicenda. Con questo gesto si intende sostenere e condividere la speranza che tutto si risolva positivamente”.
Domenica 4 maggio alle 11 parte da Rovigno la terza e ultima manche. Le condizioni meteo però danno avvisi di burrasca.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>