Pesaro, La Sinistra: “Serve maggiore concretezza in materia di politiche sociali”

di 

5 maggio 2014

Pino Longobardi e Pierpaolo Bellucci*

“Serve maggiore concretezza in materia di politiche sociali”

PESARO – A poco meno di un mese dalle elezioni amministrative, è giusto fare una riflessione: la situazione economica a Pesaro e provincia va peggiorando di giorno in giorno, i disoccupati nella nostra città sono diventati 10mila, ai quali si aggiungono le “partite iva” che chiudono (centinaia: non esistono dati precisi) cosi come i piccoli commercianti e i piccoli artigiani. Sempre più famiglie si ritrovano senza casa o per sfratto o per pignoramento della propria abitazione da parte delle banche.

Pur con tutta la buona volontà messa in atto in questo periodo si è riusciti a fare ben poco: basti pensare che i Servizi sociali del Comune di Pesaro hanno autorizzato nei giorni scorsi solo 22 tirocini della durata di sei mesi a 650 euro, peraltro tutti in favore di detenuti con misure alternative in atto, cosa sicuramente utile ma non sufficiente, visto che le domande presentate sono state centinaia e – da quanto dichiarato più volte dall’assessore Giuseppina Catalano – sembrava fosse possibile dare una risposta ad un numero molto maggiore di persone.

Le domande per un alloggio popolare sono centinaia, a fronte di 24 appartamenti oggetto di bando, che comunque non si sa in quali tempi (vista l’urgenza) verranno consegnati. A questo va aggiunto che il bando per le case popolari, che in altri Comuni è aperto in vari periodi dell’anno, a Pesaro sarà fruibile solo dai primi mesi del 2015. Nel frattempo tante famiglie subiranno lo sfratto.

La Catalano ha speso tante energie per costruire il progetto – insieme al Comune di Fano – dello Sportello unico per la casa, coinvolgendo per tre anni risorse umane importanti oltre agli inevitabili costi di gestione, e ottenendo praticamente il nulla, visto che sarà possibile far accedere al micro-prestito solo tre famiglie tra Pesaro e Fano per un importo massimo cadauna di 5mila euro, peraltro liquidabili solo in tranche mensili.

L’assessore Catalano, leader della lista Solidarietà-LiberiXPesaro farebbe meglio ad impegnare il suo tempo nei gravi problemi sociali che la città di Pesaro sta vivendo, piuttosto che sottrarre tempo per organizzare la propria campagna elettorale.

In materia di sanità, tema talmente caro alla Catalano tanto da essere diventato più una bandiera che un vero campo d’azione, sottolineiamo che negli ultimi anni, quando peraltro ricopriva l’importante ruolo di vicesindaco, non ha mai espresso né pareri né critiche alla gestione a dir poco fallimentare del progetto Marche Nord, e solo oggi, a venti giorni dal voto, esprime la propria contrarietà alla costruzione dell’ospedale a Fosso Sejore, quando sia in Consiglio comunale che in assemblee pubbliche ha sempre dichiarato che per lei l’ospedale si poteva edificare anche in piazza del Popolo, producendo a quei tempi la fuoriuscita del portavoce dei LiberiXPesaro Italo Campagnoli.

In conclusione riteniamo fondamentale che il prossimo governo cittadino metta nei primi posti della sua agenda questi temi, e studi in modo scientifico e non approssimativo come spostare vere risorse economiche verso il sociale, oltre ad essere pressante nei confronti della Regione affinché stanzi cifre importanti per la casa e il lavoro. Pesaro dovrà contare molto all’interno dell’Anci, l’Associazione dei Comuni Italiani, allo scopo di portare al governo centrale queste tematiche.

Ecco perché ci siamo candidati a consiglieri comunali, con il solo scopo di essere una voce per tutte le persone che vivono un disagio economico non più tollerabile.

*Candidati in Consiglio comunale per la lista “La Sinistra”

Un commento to “Pesaro, La Sinistra: “Serve maggiore concretezza in materia di politiche sociali””

  1. […] Pesaro, La Sinistra: “Serve maggiore concretezza in materia di politiche sociali” sembra essere il primo su […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>