“Ma Ucchielli vuole la “grande Unione” proposta da Ricci?”

di 

5 maggio 2014

Luca Lucarini*

Lucarini

Lucarini

VALLEFOGLIA – Il candidato Ricci vuole fare una “grande Unione dei Comuni” entro il 2014, tra Pesaro e tutti i Comuni della vallata del Foglia (+ Gabicce e Gradara) con l’obiettivo di vedersi sbloccare 9 milioni di euro per fare investimenti e, dice lui, per far diventare Pesaro prima città delle Marche.

L’obiettivo di Ricci è fin troppo chiaro. Gli servono risorse fresche e soprattutto esenti dal Patto di Stabilità, da investire sul capoluogo e niente più.

Ci chiediamo infatti cosa si possa combinare con 9 milioni di euro in un agglomerato di Comuni di oltre 270 Kmq che conterebbe più di 135.000 residenti.

Vorremmo inoltre sapere quali sarebbero gli obiettivi comuni su cui lavorare e che possano coniugare gli interessi di una città come Pesaro all’entroterra della Val del Foglia. Sinceramente ne vediamo pochi. Se poi lo scopo deve essere solo economico (aggirare il Patto di Stabilità), NO GRAZIE, abbiamo già dato con l’Unione Pian del Bruscolo che in dieci anni si è rivelata un inutile centro di costo, uno stipendificio per ex amministratori e membri di partito e un luogo di risse tra Sindaci.

Se poi, a supporto di questa ipotesi, si porta la convenzione del servizio di Polizia Municipale tra Pesaro e il Pian del Bruscolo, beh, allora veramente siamo davvero fuori strada.

E’ sotto gli occhi di tutti infatti la totale inutilità di quell’accordo. Tutto è rimasto esattamente come prima, non ne ha beneficiato il servizio a Pesaro ed è addirittura peggiorato il servizio al Pian del Bruscolo…. solo qualcuno (anzi uno!) è riuscito a “fare carriera”.

Ma Ricci non molla. La “grande Unione” è ai primi posti del suo programma elettorale.

INSIEME PER VALLEFOGLIA si è già espressa in maniera nettamente contraria a questo nuovo “mostro istituzionale”. Vogliamo invece proseguire in un naturale rapporto istituzionale con Pesaro che sicuramente possa portare anche a collaborazioni più efficaci e utili (ad esempio uno “Sportello Europa” convenzionato, una pianificazione unitaria degli interventi sul Fiume Foglia, una sinergia sul servizi sanitari e sulla viabilità – siamo rimasti vergognosamente esclusi dal dibattito sull’Ospedale e sul nuovo casello), ma senza dover obbligatoriamente dare vita ad un nuovo “carrozzone”!

E il candidato Ucchielli come la pensa? Parla vagamente di “autonomia” di Vallefoglia rispetto a Pesaro e ad Urbino. Certo, non crediamo che nessuno ci voglia invadere nel prossimo futuro, quindi l’autonomia dovrebbe essere salva. Ma gli assetti istituzionali?

Insomma, Ucchielli la “grande Unione” di Ricci la vuole o no? Si o no? Sarebbe bene dirlo ora con chiarezza visto che il suo compagno di partito la vuole fare entro il 2014.

O forse dietro c’è uno scambio “alla pari”? L’Unione in cambio della presidenza della Provincia?

Attendiamo fiduciosi una risposta (entro il 25 maggio, possibilmente).

*Candidato Sindaco “Insieme per Vallefoglia”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>