Lorenzo in Ducati? Una bufala “made in Spain”. Mario Lega però gioca al “Fantamercato”: leggete che cosa potrebbe accadere nel mondiale 2015!

di 

6 maggio 2014

Mario Lega2 Nella tarda mattinata, dalla Spagna, è piombata nell’etere una notizia che una volta si catalogava come “bomba”. O almeno, la catalogavamo noi giornalisti per dimostrare di essere sempre “sul pezzo”. Oggi le notizie bomba sono sempre di meno ed è difficile capire se sono vere o false, soprattutto per quanto riguarda il futuro dei piloti della MotoGp. Questa sembra proprio appartenere alla categorie delle bufale vere e proprie, anche perchè la cifra che Audi sarebbe disposta a spendere (15 milioni) è di quelle che non stanno nè in cielo nè in terra. Letta la notizia, però, abbiamo chiesto al quel gigante di Mario Lega, di giocare con noi e di dedicarci un articolo su quello che dovremmo aspettarci da oggi in poi in tema di mercato motociclistico.  Dopo 4 gran premi comunque è giusto fare il punto. Con la promessa che non vi… romperemo più se non con notizie che hanno (quasi) il crisma dell’ufficialità.

——————–

di Mario Lega
La notizia è di quelle che ti fanno sussultare sulla sedia: secondo quanto riportato da un’emittente
radiofonica spagnola, Onda Cero, Jorge Lorenzo in scadenza di contratto a fine anno, avrebbe un
pre-accordo per guidare la Ducati Desmosedici per il prossimo anno. La notizia fa scalpore già per
se stessa anche se in molti si sono affrettati a bollarla come “bufala” (non ultima Radio Montecarlo) e  immaginiamo che a Le Mans sarà assillato da questa domanda. Oltre a non avere certezze, addirittura si stabilisce anche la cifra che andrebbe al maiorquino: 15 milioni (senza precisare se di Euro o Dollari): tanti, tantissimi anche per Audi.

Gli spagnoli pronosticano un futuro di Lorenzo in Ducati nel 2015

Gli spagnoli pronosticano un futuro di Lorenzo in Ducati nel 2015: al suo posto potrebbe arrivare Iannone

Ora visto che abbiamo deciso di giocare a Fantamercato, già alla quarta gara di campionato, dando
sfogo alla più fervida fantasia, proviamo a individuare come potrebbero cambiare gli scenari.
Lorenzo alla Ducati e quindi via Crutchlow che ha già criticato pesantemente oltre che la moto
(pugni sul serbatoio in mondovisione) anche la felicità espressa dal Team per il 5° posto di
Dovizioso a Jerez: defenestrato!

Cal Crutchlow avrebbe già le valigie pronte dopo le esternazioni di Jerez

Cal Crutchlow avrebbe già le valigie pronte dopo le esternazioni di Jerez: destinazione Suzuki o Honda Gresini

Si libera una sella quindi in Yamaha, dove il ritrovato Rossi si è detto pronto a firmare per altri due
anni, il quale potrebbe fare da chioccia ad un giovane che non lo infastidisca più di tanto e che sia di
suo gradimento: diciamo Iannone? Andrea è seguito dal più esperto dei manager, Carlo Pernat, al quale non sembrerà vero di buttarsi a capo fitto nell’impresa.

Così su Internet vedono Marc Marquez: per l'occasione lo hanno soprannominato "Robomarc"

Così su Internet vedono Marc Marquez: per l’occasione lo hanno soprannominato “Robomarc”

Honda forse non cambierà nulla e qui si fermano i giochi: il binomio con Marquez (che qualcuno su Facebook ha già soprannominato Robomarc, come da foto) pare inattaccabile. Dove non arriverà la classe del nuovo fenomeno, mamma Honda provvederà a fornirgli tecnologia avanzata, per mantenere le distanze con i competitor (che non sono piccole).
Ci rimarrebbe da riposizionare Crutchlow, in Suzuki oppure da Gresini deluso da un Bautista troppo
effimero, e qui si ferma per il momento la giostra.

La Honda ha il 1° e il 2° pilota in classifica mondiale: perchè cambiare Pedrosa?

La Honda ha il 1° e il 2° pilota del mondiale: perchè cambiare Pedrosa?

La domanda più scontata è: come mai Lorenzo lascerebbe un Yamaha cos’ì competitiva per sedersi
sulla incerta Desmorossa? Dall’Igna lo stima molto fin dai tempi dell’Aprilia, gli avrà fatto promesse concrete di un deciso
cambiamento di rotta. Il confronto con Rossi, prima, e con Marquez dopo, lo stanno infastidendo tanto da essere a corto di
scuse:quella dei mosquitos di Austin non era degna di un bimbo dell’asilo. Se poi qualche volta
deve vedere perfino le terga di “Camomillo Dany” penso che sia troppo per il suo ego. Meglio
dunque una motivazione servita su un piatto d’argento, come quella di guidare una moto non ancora
competitiva, sulla quale ha fallito anche il mitico Rossi e altri hanno conquistato al massimo,
rocamboleschi podi.

Davide Tardozzi ripresi da 2 wheel davanti ai box Ducati

Davide Tardozzi ripresi da “2wheel” davanti ai box Ducati: semplice coincidenza o qualcosa di più?

A Jerez sono comparse foto di “Giorgio” in visita al box Ducati, parlottare con Davide Tardozzi, che
esprimeva un ghigno compiaciuto: visita incauta o pianificata?
Staremo a vedere, intanto rizzeremo le orecchie.

Un commento to “Lorenzo in Ducati? Una bufala “made in Spain”. Mario Lega però gioca al “Fantamercato”: leggete che cosa potrebbe accadere nel mondiale 2015!”

  1. SMANETTONE scrive:

    Caro Mario radio Onda Cero non è RADIO TAVULLIA INTERNATIONAL.
    SCOOP,quelli veri li fa Radio Tavullia International…. e chissa mai che in questo fine settimana (o la prossima) non fa un altro BOTTO?
    Ciaooooooo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>