“Sanità e Salute: due storie diverse”: il libro di Marcello Crivellini a Il Catalogo

di 

7 maggio 2014

PESARO – Venerdì 9 maggio 2014 alle ore 18,00 presso la libreria “Il Catalogo” di via Castelfidardo 58/60, sarà presentato il libro “Sanità e Salute: due storie diverse“.

Sarà presente l’autore Marcello Crivellini, Docente di Analisi e organizzazione di Sistemi Sanitari al Politecnico di Milano.

Ne parlano con l’autore: Matteo Ricci e Roberta Crescentini, candidati a Sindaco di Pesaro.

Introduce e coordina l’incontro Ruggero Fabri, dell’Associazione Luca Coscioni Pesaro.

QUALI OPPORTUNITA’ E QUALI RISCHI EMERGONO NEL GOVERNO DEI SISTEMI SOCIO-SANITARI E IN GENERALE NEL RAPPORTO TRA SANITA’ E SALUTE?

SI DEVE CONTINUARE A PRIVILEGIARE L’INTERESSE DELLA SANITA’ O QUELLO DELLA SALUTE?

A queste domande vuole dare una risposta il libro ” Sanità e salute: due storie diverse” che verrà presentato nella giornata di venerdì 9 maggio 2014 alle ore 18 presso la libreria “Il Catalogo” di Pesaro.

Sarà presente l’autore, Marcello Crivellini, docente di Analisi e Organizzazione di Sistemi Sanitari al Politecnico di Milano.

Ne parlano con l’autore:

  • Crescentini Roberta, candidata a Sindaco di Pesaro del centrodestra

  • Ricci Matteo, candidato a Sindaco di Pesaro del centrosinistra

Introduce e coordina l’incontro Ruggero Fabri dell’Associazione Luca Coscioni Pesaro.

Il libro descrive i modelli organizzativi della sanità nei principali paesi industrializzati (Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Germania, Svizzera, Spagna, Giappone, Cina e naturalmente l’Italia), e si rivolge anche a coloro che hanno responsabilità decisionali a livello istituzionale, di programmazione, di gestione di sistemi, strutture e unità operative sanitarie e sociali.

L’incontro è organizzato dall’Associazione Luca Coscioni, fondata nel 2002 da Luca Coscioni, professore Universitario, malato di sclerosi laterale amiotrofica e leader politico radicale della campagna per la libertà di ricerca sulle cellule staminali embrionali, per “promuovere la libertà di cura e di ricerca scientifica, l’assistenza personale autogestita e affermare i diritti umani, civili e politici delle persone malate e disabili”.

L’Associazione Luca Coscioni si batte per i diritti di libertà, di cura, di ricerca scientifica e di autodeterminazione in materia di inizio e fine vita, contro i fondamentalismi di ogni credo.

Marcello Crivellini, autore del testo, è marchigiano (è nato a Senigallia), è attualmente membro della Direzione dell’Associazione Luca Coscionied è stato Commissario Straordinario dell’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (INRCA) di Ancona.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>