Fano, mancata approvazione del bilancio comunale. Marchegiani, PD: “Grave inadempienza oggi e grave limite per chi vincerà”. Aguzzi: “Nessuna anomalia”

di 

9 maggio 2014

FANO – “La mancata approvazione del bilancio per l’anno in corso, non solo come una grave inadempienza dal punto contabile,ma che rischia di trasformarsi in un serio problema per la giunta che vincerà le prossime elezioni amministrative”. Con queste parole il segretario del Pd Stefano Marchegiani ha mostrato preoccupazione sull’argomento del bilancio preventivo. La mancata approvazione, secondo Marchegiani, limita ogni programmazione futura, in un momento importante come questo,ovvero alle porte della prossima stagione turistica. Rosetta Fulvi, invece, si interroga sul “gran fervore – così lo definisce – mostrato dalla giunta nel compiere interventi e opere pubbliche, come il nuovo ponte sul porto canale, le asfaltature delle vie cittadine, gli sfalci dell’erba, a fronte di un precedente periodo di totale inerzia. A questo punto – ha dichiarato – sorge anche il sospetto che tutti questi lavori vengano fatti con risorse che esulano dal patto di stabilità, costringendo il nuovo sindaco e il nuovo esecutivo a fare “salti mortali” per rientrarvi, magari ricorrendo all’aumento delle tasse”.

Aguzzi: “Nessuna anomalia”

Nessuna anomalia nella non approvazione del bilancio. Il sindaco Aguzzi questa mattina in conferenza stampa ha risposto al centrosinistra che aveva mostrato preoccupazioni sulla vicenda. “I bilanci dei comuni sono stati prorogati dal governo al 31 luglio – ha detto il sindaco – ed il 50% dei comuni italiani non hanno ancora approvato i bilanci”. Il primo cittadino ha poi ricordato come lo scorso anno il bilancio sia stato approvato il 5 giugno, e come gli attacchi del Pd siano strumentali ai fini elettorali. Sui lavori effettuati dall’amministrazione in questi giorni Aguzzi sgombra invece il campo dalle ipotesi fatte dalla sinistra: “quei lavori (asfaltature, ponte del Lido e sfalci del verde, ndr) erano già stati appaltati nel 2013, quindi non c’è nessun buco di bilancio, nè nessuno sforamento del patto di stabilità”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>