I grillini di Vallefoglia: “Ucchielli parla di rinnovamento? Ci vuole coraggio”

di 

9 maggio 2014

Emmanuele Ricci*

VALLEFOGLIA – Stiamo assistendo a Vallefoglia ad uno dei tanti incredibili teatrini della politica dove l’incoerenza e la fame di potere regnano su qualsiasi interesse del cittadino e della comunità. Qui tutti si spacciano per il “nuovo che avanza”, il rinnovamento tanto acclamato che viene in ogni modo camuffato, a dir il vero, senza neanche troppa fantasia. Pensiamo alla spaccatura creatasi nel centro-sinistra dove entrambe le liste si sentono legittimate a rappresentare quella fetta di popolazione che ancora crede alle favole raccontate dai professionisti della politica. Nonostante il Pd ufficiale a Vallefoglia appoggi la lista di Ucchielli, senza neanche esser passati per il “democratico” strumento delle primarie, entrambi stanno comunque ben attenti a non mettere simboli di partito nei loro manifesti per evitare che il rinnovamento possa essere accidentalmente confuso con il fallimento delle larghe intese nazionali perpetrate dal Pd stesso.
Ucchielli parla di vero rinnovamento e ci vuole coraggio. Guarda caso è proprio la lista “Democratici per Vallefoglia” a portare le larghe intese anche nel nostro Comune mettendo in lista la bellezza di ben 11 soggetti con precedenti politici, sia in comune sia in provincia, 2 dei quali addirittura provenienti dall’ex opposizione di Sant’Angelo in Lizzola (quindi di centro-destra), 2 ex vicesindaco, 1 ex sindaco, Pensalfini, da aggiungere a Ucchielli stesso che lo  è stato a Colbordolo nel lontano 1977. Senza poi impegnarsi nel contare tutte le altre cariche parlamentari ed extraparlamentari che abbondano sul suo curriculum. In quanto a riciclaggio siamo vicini al 65%, come da direttive europee. Ma forse sbagliamo a parlare in questa maniera sul suo conto, come sicuramente sbaglia wikipedia a dire che come professione faccia l’operaio.
A proposito di ex centrodestra, due di loro (uno in lista con Ucchielli) mesi fa diedero appuntamento in un noto bar della zona a due attivisti del nostro MoVimento nella convinzione di potersi alleare con noi, dicendo che a conti fatti e con il nostro simbolo si mandava a casa Ucchielli. Noi naturalmente abbiamo dignitosamente rifiutato e rimandato l’offerta al mittente perché semplicemente siamo coerenti e non siamo in vendita.
Non rimane per nulla difficile capire quanto il loro slogan Competenza, esperienza, rinnovamento” sia una pura trovata pubblicitaria inconsistente. Anzi a dir il vero forse di esperienza ne hanno, ne hanno sicuramente fin troppa anche se i risultati dicono il contrario!
La lista Dionigi ha perlomeno più fantasia nel nascondere le ambiguità che si celano nel gruppo “scissionista”, lasciando personaggi tutt’altro che estranei per il momento in secondo piano, ma probabilmente pronti a rientrare in caso di vittoria, dopo essersi approfittati in maniera gattopardesca di alcune facce apparentemente nuove ma usate per manovre che puzzano tanto di vecchia politica. Proprio la vecchia politica che dicono di contrastare ma di cui ahimè non riescono a farne a meno: sono proprio “per scrivere un’altra storia”,  che molto probabilmente sarà “l’ennesima storia”.
Noi da parte nostra siamo sempre più convinti che la scelta da fare in occasione del voto non sia tra le 4 liste che si presenteranno alle elezioni, ma è tra scegliere se dover continuare a restare in un sistema che tiene volutamente la politica comunale lontana dai cittadini (dove ancora esistono forme di clientelismo accurate e sin troppe scatole chiuse), oppure scegliere l’occasione di vedere una gestione amministrativa trasparente da vivere con vera partecipazione.
Vi immaginate Ucchielli o altri che, arrivando secondi, si collocano a fare i consiglieri di minoranza a 80 € a presenza? Con che spirito faranno opposizione? Anche per questo ogni voto che verrà dato alla lista del Movimento 5 Stelle Vallefoglia con candidato sindaco-portavoce Cristian Zaffini sarà un voto per il vero cambiamento, un voto che avrà un solo vincitore: i cittadini.
“O NOI O LORO”.

*Candidato consigliere M5S Vallefoglia

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un commento to “I grillini di Vallefoglia: “Ucchielli parla di rinnovamento? Ci vuole coraggio””

  1. urbinati urbano scrive:

    certo che le sparate grosse anche voi. quasi quanto palmiro ucchielli.
    il vostro problema è che pensate di essere chissà chi, mentre invece siete solo un po’ prepotenti e vi dimenticate di essere dei poveri cristi come tutti noi.
    ricordate invece che se qualcuno vi voterà non sarà solo per il vostro acume (?) o preparazione (??) o competenza (???) ma anche (e soprattutto) perché siete etichettati……come le bottigliette di coca cola.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>