Di Pietro a Pesaro per sostenere Acacia Scarpetti: “Siamo nel 1992, peggio che nella prima Repubblica”

di 

10 maggio 2014

Antonio Di Pietro tra Coltrinari e Acacia Scarpetti nella sala rossa del Comune

Antonio Di Pietro tra Coltrinari e Acacia Scarpetti nella sala rossa del Comune

PESARO – “Buon 1992”, con questo augurio Antonio Di Pietro, presidente dell’Italia dei Valori, ha esordito in conferenza stampa questa mattina presso la “Sala Rossa” del Comune. “Stiamo rivivendo esattamente quello che è successo venti anni fa, ma oggi è anche peggio”, ha sottolineato il fondatore dell’Idv. “Ai tempi di ‘mani pulite’ avevamo gli strumenti per contrastare il fenomeno delle tangenti, oggi non ci sono neanche quelli. A Renzi se fosse qui direi che sta forzando la Costituzione a forza di decreti legge. Inutile annunciare la riforma della giustizia se poi si tagliano i fondi. In Italia serve il Daspo per gli stadi, ma serve anche un Daspo per la curva sud delle tangenti”, prosegue Di Pietro. “Ringrazio chi oggi è sul territorio, candidato nell’Italia dei Valori, perché un tempo era facile aderire all’IdV, adesso che il nostro partito ha compiuto un bagno di umiltà e di rinnovamento, vuol dire che chi è con noi ci crede per davvero ed è proprio dal lavoro sul territorio che si costruiscono le cose importanti”. Il presidente dell’Italia dei Valori ha poi ricordato come a Pesaro, dove l’Idv alle amministrative correrà con una propria lista ed esprime il candidato sindaco Luca Acacia Scarpetti, è l’esempio di “un’Italia dei Valori che non si è piegata e ha fatto delle scelte puntando su persone competenti con la schiena dritta”. Sulle Europee, assente la candidata Ninel Donini per motivi di salute, Di Pietro ha proseguito: “Bisogna credere negli Stati Uniti d’Europa, oggi più un Paese è piccolo e più non conta nulla sul piano internazionale. A meno che non si voglia fare uno Stato off-shore”. Il segretario regionale Ennio Coltrinari ha poi ricordato: “Le elezioni amministrative ed europee sono due obiettivi molto importanti. Ringrazio Luca Acacia Scarpetti per essersi candidato a sindaco in questa città, nella quale come successe ad Ancona non appoggiamo il Pd. Ninel Donini, nostra candidata alle Europee, è una figura molto importante per questo territorio, persona preparata con esperienza politica ed amministrativa”. Luca Acacia Scarpetti ha sottolineato: “In questa città c’è bisogno di una forza politica come l’Italia dei Valori. Sono da sempre nell’IdV. Oggi più che mai mi riconosco in questo partito, non solo per ragioni affettive, ma perché credo si avverta la necessita di avere persone competenti, in lista e non solo, che sappiano fare scelte a vantaggio dei cittadini. Purtroppo certi comportamenti in Italia continuano ad esistere. Milano docet”.

2 Commenti to “Di Pietro a Pesaro per sostenere Acacia Scarpetti: “Siamo nel 1992, peggio che nella prima Repubblica””

  1. […] Di Pietro a Pesaro Acacia Scarpetti: “Siamo nel 1992, peggio che nella prima Repubblica” sembra essere il primo su […]

  2. […] Di Pietro a Pesaro per sostenere Acacia Scarpetti: “Siamo nel 1992, peggio che nella prima Rep… sembra essere il primo su […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>