Vimini (PD): “Violare le regole sui sondaggi, soprattutto se fasulli, può costare ancora di più”

di 

10 maggio 2014

PESARO – “Sognare e dire bugie non costa niente, i sondaggi invece costano – scrive in una nota Daniele Vimini, PD – E come abbiamo visto non sempre sono attendibili. È il motivo per cui noi non li facciamo, ed è anche il motivo per cui Bettini preferisce inventarseli e per cui, ovviamente, non è in grado di produrli pubblicamente. Violare le regole, che vietano la diffusione e la pubblicazione di sondaggi, soprattutto se fasulli, può costare ancora di più. É il motivo per cui sconsiglio spregiudicatezza su temi delicati e normati dalla legge come i sondaggi politico elettorali. Buona campagna elettorale a tutti, quella nel mondo reale però”.

 

Un commento to “Vimini (PD): “Violare le regole sui sondaggi, soprattutto se fasulli, può costare ancora di più””

  1. […] Vimini (PD): “Violare le regole sui sondaggi, soprattutto se fasulli, può costare ancora di p… sembra essere il primo su […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>