Insiemesì, si è chiuso a Campanara il primo Expo di Primavera

di 

11 maggio 2014

PESARO – E nella tavola rotonda di sabato confronto tra le associazioni di categoria sul futuro del territorio. Tonti (Confindustria): “Bene la Fano-Grosseto ma gli enti pubblici pretendano garanzie reali e consistenti dalle aziende che eseguiranno i lavori”.

premiazioni del torneo di mini-basket organizzato dall'associazione sportiva Misano Pirates (25 squadre provenienti dalla provincia di Rimini e Pesaro Urbino per 250 ragazzi)

premiazioni del torneo di mini-basket organizzato dall’associazione sportiva Misano Pirates (25 squadre provenienti dalla provincia di Rimini e Pesaro Urbino per 250 ragazzi)

Seconda giornata di “InsiemeSì 1° Expo di Primavera” caratterizzata da grande partecipazione, tanti eventi e una sorpresa particolare. Migliaia di persone oggi alla Fiera di Pesaro per partecipare alla manifestazione organizzata dalla Banca di Credito Cooperativo di Gradara. Il mattino è dei più piccoli prima con la presentazione del progetto “Arg: Apprendere in Rete a Gradara e Gabicce Mare” a cura dell’istituto scolastico comprensivo G.Lanfranco di Gabicce e Gradara. Un progetto sperimentale che propone ai ragazzi coinvolti un percorso di didattica aumentata, aperto alla ricchezza del web tramite l’utilizzo di Tablet e Lim. Nel padiglione B intanto 250 ragazzi di 25 squadre diverse, provenienti dai vari Comuni della provincia di Pesaro Urbino e Rimini, hanno dato vita ad un torneo di mini-basket, organizzato dall’associazione sportiva Misano Pirates, spettacolare e divertente all’insegna dei valori della sportività e della lealtà. Al termine delle gare la BCC di Gradara ha lasciato un gradito omaggio a tutti i partecipanti. Poi spazio alla musica con il concerto degli “Haight Ashbury” (musica rock anni ‘60/70) e al pranzo sociale riservato ad oltre 1.000 soci dell’istituto di credito. A interrompere il pasto una gradita sorpresa: Valentino alias Dario Ballantini, l’attore di Striscia la Notizia ha girato tra i tavoli della Fiera fermandosi per le foto con tantissime persone. Poi, svestiti i panni del noto stilista, ha indossato quelli del rocker Vasco ed è salito sul palco per un paio di canzoni e una chiacchierata con il Responsabile Relazioni Esterne della Bcc di Gradara Andrea De Crescentini. Sullo stesso palco la professoressa Maria Lucia De Nicolò ha presentato il Dvd “Storia di Cattolica: dalle origini al ‘700” e successivamente Angelo Mainardi, con la partecipazione dei gruppi Anmi di Cattolica, Pesaro, Riccione e Rimini ha parlato del libro “Tra stelle e venti”. Gran finale con la presentazione del libro “Pesaro in particolare” a cura di Arti Grafiche Pesaresi e Archivio Stroppa Nobili.

Ballantini con Caldari

Ballantini con Caldari

La prima giornata si era invece chiusa con la tavola rotonda tra i rappresentanti delle associazioni di categoria locali per parlare di “territorio”, “crisi” e “sviluppo”. E si è parlato anche della recente firma a Roma tra Marche, Umbria, Toscana, Anas e Ministero delle Infrastrutture per la costituzione della società di progetto necessaria per realizzare il completamento della Fano-Grosseto. “La Fano-Grosseto è un’infrastruttura che farebbe sicuramente bene al territorio perché creerebbe un indotto economico notevole oltre a migliorarne viabilità e trasporti, anzi ancora una volta siamo in forte ritardo sul tema delle infrastrutture – spiega il presidente provinciale di Confindustria Gianfranco Tonti – La costituzione della società di progetto è una notizia assolutamente positiva e mi auguro davvero che questa sia la volta buona. E’ un bando di gara aperto a tutti ed è positivo sia così ma mi auguro che gli enti pubblici, a tutela dell’effettiva qualità e del completamento dei lavori, richiedano alle aziende partecipanti garanzie reali forti ed adeguate. Questo per far si che l’ente pubblico sia tutelato in caso di lavori mal eseguiti o di problemi economici alla stessa ditta. Il nostro distretto produttivo basato sul mobile? Non potremo tornare più ai livelli di prima perché quel mondo non esiste più. Ma sono fiducioso perché con creatività, ricerca e innovazione e puntando sull’export le nostre aziende potranno tornare grandi”. Si è parlato anche dei “famosi” 80 euro che gli italiani e i pesaresi si ritroveranno in tasca con i provvedimenti del Governo Renzi. “Finalmente qualcuno che fa qualcosa: servono atti concreti, da soli non saranno sufficienti a battere la crisi ma rappresentano un carrello della spesa in più per gli italiani e i pesaresi” hanno detto il presidente di Cna Alberto Barillari e la responsabile di Confartigianato Valeria Beccati. “L’Europa rappresenta sicuramente un opportunità per la nostra provincia ed i Fondi europei sono sicuramente un’occasione per il nostro tessuto socio-economico – spiega il direttore di Confesercenti Roberto Borgiani – 80 euro? Ben venga una boccata d’ossigeno nelle tasche degli italiani”. Chiude il presidente della Camera di Commercio Alberto Drudi. “Siamo in campagna elettorale e la politica fa tante promesse di cui i cittadini ed i pesaresi sono stufi: basta promesse e annunci servono misure concrete e rapide – spiega Drudi – La Fano-Grosseto, su cui vorrei ricordare il lavoro della Camera di Commercio, rappresenta sicuramente un’occasione di sviluppo per il nostro territorio”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>