Guidi Impianti Pesaro a una settimana dalla finale per la serie A

di 

12 maggio 2014

PESARO – Una settimana alla partita più importate della storia della Pesaro Rugby. La Guidi Impianti domenica prossima alle 15.30 scenderà in campo al Toti Patrignani contro il Ruggers Tarvisium per la gara di andata di finale per la serie A. Sette giorni dopo il ritorno con cui si decreterà la neopromossa. Se ne è andata quindi la prima settimana di allenamenti in vista di questa sfida. Uno dei pochi ad aver già vissuto le emozioni di questi momenti è l’apertura Mattia Martinelli, che già conquistò la categoria superiore assieme al Romagna in cui erano presenti anche i pesaresi Gai, Tarini e Babbi. “Sono state giornate abbastanza tranquille – spiega Martinelli – credo che però da martedì qualcuno di noi inizierà a sentire la tensione. Abbiamo giocatori giovani e con poca esperienza a questi livelli, per di più Pesaro non ha mai giocato una gara tanto importante, a differenza dei nostri avversari che lo scorso anno hanno perso la finale per salire in A”. Di fronte una squadra veneta, della regione che in Italia ha più tradizione rugbistica, fra l’altro proprio un club che ha dato i natali a importanti giocatori azzurri, su tutti l’indimenticabile Ivan Francescato. “Senza dubbio hanno più tradizione, ma guardando il campo credo che il livello del girone veneto di serie B non sia stato poi così superiore al nostro”. Un Tarvisium che sembra avere un gioco speculare quello dei pesaresi, fatto di una buona mischia e dei veloci trequarti, con un gioco principalmente alla amano. Come metterli in difficoltà? “Credo che dovremo giocare nella maniera più semplice possibile cercando di commettere pochi errori. Hanno un buon calciatore e non potremo regalargli calci di punizione”. Arrivando prima n classifica Pesaro avrebbe giocato la gara di andata in trasferta e il ritorno in casa. Rimpianti? “Certamente il ritorno in casa può essere un vantaggio, ma è anche vero che se in casa ti gira subito bene, l’avversario potrebbe demoralizzarsi. Credo che domenica al Toti Patrignani ci sarà davvero da divertirsi. Per questo mi auguro di vedere tanti tifosi sugli spalti”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>