Micheletti, M5S: “Le due di Baia Flaminia”

di 

12 maggio 2014

Maurizio Micheletti*

PESARO – La capacità di stupirsi di fronte alla bellezza della natura è il nutrimento per la nostra mente, è ciò che ci permette di mantenere il cervello giovane e sano.

Maurizio Micheletti

Maurizio Micheletti

Purtroppo col passare degli anni le persone hanno dimenticato il senso del termine NATURA e del termine AMBIENTE spacciandoli come sinonimi di aiuole o vasi fioriti. ambiente è ben altro.

Oggi leggo allibito sui giornali che qualcuno si è lamentato del progetto delle dune antierosione eolica di baia Flaminia, progetto fortemente voluto da Massimo Pandolfi del WWF e da varie associazioni ambientaliste, persone che conoscono profondamente la natura e il senso reale del termine ambiente.

Ma a parte l’ignoranza collettiva che le nostre scuole e il nostro pensare comune hanno generato negli anni del benessere, la cosa che mi sconcerta di più è il fatto che assessori del nostro Comune, di cui uno che dovrebbe occuparsi di ambiente, si sono opposti al progetto mettendo in primo piano il profitto che si potrebbe generare spianando ed equipaggiando la spiaggia di ombrelloni e strutture per la balneazione, facendo leva sul fatto che alcuni vasi sono vuoti, la zona non è ben circoscritta, e non ci sono cartelli che indicano il progetto dando un senso di abbandono e degrado ma omettendo di dire che tutto questo c’era, che i cartelli sono stati misteriosamente vandalizzati, che le piante di olivello ed alcune palme sono state miseramente rubate. Sono scandalizzato dal fatto che chi dovrebbe occuparsi di ambiente nella nostra città non sappia cosa sia l’ambiente, non conosca il valore di quest’opera, e che chi dovrebbe occuparsi di turismo non capisca che valorizzando quest’intervento potremmo attirare a Pesaro turisti sensibili all’ambiente che sono tra l’altro sempre di più, che chi dovrebbe occuparsi di cultura non riesca a capire il valore didattico di questo progetto

A Pesaro abbiamo il Centro Floristico delle Marche che ci invidia tutto il Mondo ma che non è mai stato pubblicizzato a dovere, anzi verrà smantellato per coprire “un bel po'”di buchi che qualcuno ha creato in Provincia, Parte della giunta cerca di boicottare il progetto delle dune di baia Flaminia, la parte naturalistica del Parco Miralfiore ospita un oasi felina.

Mi sembra di capire che a Pesaro la parola AMBIENTE debba sparire.

La spiaggia delle dune di Baia Flaminia è un bene da tutelare per la città di Pesaro, è un raro esempio di ripristino della natura intrinseca dei nostri arenili, le persone devono educarsi a non vedere erbacce ma a riconoscere le piante e a stupirsi di fronte alla capacità di queste essenze botaniche di prosperare in un ambiente difficile e di trattenere la sabbia. siamo stufi di vedere città tutte uguali e piatte, vogliamo amministratori che si occupino con competenza degli incarichi che gli sono stati affidati.

Noi del Movimento 5 Stelle di Pesaro ringraziamo Massimo Pandolfi e le associazioni ambientaliste per il loro lavoro nella salvaguardia dell’ambiente nel quale crediamo profondamente perché è parte del Mondo in cui crediamo, pensiamo che la cultura ambientale sia un dovere per i cittadini, crediamo che con la giusta informazione e con persone competenti al posto giusto possiamo fare davvero la differenza.

Vogliamo una Pesaro che conviva con la natura non un immensa piazza, vogliamo che Pesaro diventi un libro da leggere ed ogni suo scorcio una pagina preziosa da ricordare a memoria

*candidato consigliere per il Movimento 5 Stelle di Pesaro

 

Un commento to “Micheletti, M5S: “Le due di Baia Flaminia””

  1. […] Micheletti, M5S: “Le due di Baia Flaminia” sembra essere il primo su […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>