Calcio a 5 ipovedenti, l’Invicta 2001 Pesaro è di nuovo campione d’Italia

di 

13 maggio 2014

L'Invicta Pesaro 2001 campione d'Italia

L’Invicta Pesaro 2001 campione d’Italia

POMIGLIANO D’ARCO (Napoli) – L’Invicta Pesaro 2001 ha vinto a Pomigliano D’Arco il campionato italiano di calcio a 5 per ipovedenti 2013/2014, al termine di due giorni appassionanti davanti a un pubblico letteralmente “rapito” dalle gare in programma. Nelle semifinali di sabato successi dell’Invicta Pesaro 2001 e Adriatica Fano, che hanno rispettivamente superato il NoiVed Napoli e il Cit Turin Lde. I pesaresi hanno conquistato la finale ai calci di rigore, 3-2, dopo che i tempi supplementari si erano chiusi sull’1-1 con reti di A. Del Canto e Scognamiglio a 30″ dal termine del secondo tempo regolamentare. Ai rigori segnano Mastracci e Raviele per avere la meglio dei padroni di casa. Il Fano ha invece sconfitto i piemontesi 11-0 con cinquina di Durso, doppiette di D’Ottavio e Scilef e reti di Manzo e Marini.

Domenica il Napoli ha poi conquistato il terzo posto nella finale di consolazione, battendo 6-0 il ContrastoElevato Torino con doppietta di Pirozzolo e reti di De Icco, Eboli, Scognamiglio e Vivenzio.

La finale, valida per l’assegnazione dello scudetto tricolore, è andata ai campioni uscenti dell’Invicta Pesaro 2001, che hanno sconfitto 3-2 l’Adriatica Fano con reti del bomber Daniele Del Canto, Mastracci e del nominato presidente Polito con il gol decisivo da una parte, e doppietta di Durso dall’altra. Il Pesaro ’01, concetrato sin dal fischio d’inizio, ha tenuto il pallino della gara per tutto il primo tempo e solo grazie a veri miracoli del portiere del Fano il risultato parziale si è fermato solo sull’1-0. Nella ripresa l’Adriatica Fano ha avanzato l’offensiva fino a trovare il pareggio e subito dopo il raddoppio pesarese la secnda parità 2-2. A 8′ dalla fine il neopresidente nominato per l’occasione dallo speaker si smarca al momento giusto si trova al posto giusto tanto da siglare la terza rete e fissando il risultato sul 3-2. Poi negli ultimi minuti è stato decisivo un mitico Accanito che ha negato l’ennesimo pareggio.

Emozionante festa e catasta al fischio finale prima della premiazione che ha decretato Mastracci il miglior giocatore delle Final four. L’Invicta Pesaro 2001 si conferma per il secondo anno consecutivo campione d’Italia per la grande gioia che i protagonisti: dall’allenatore Belluomini, dai portieri Acanito, Marilli e Niccolai; dai giocatori Polito, A.Del Canto, Bibbò, Morabito, D.Del Canto, Raviele, Mastracci, Florio e Principi, hanno regalato al presidente Gramolini. Si ringrazia alcuni componenti del Judo Club Pesaro che durante l’annata hanno collaborato con la società con piacere nei trasporti e nelle avversità che via via si presentavano… grazie davvero.

Presente alla manifestazione il presidente federale Sandro Di Girolamo pronto a sottolineare la bellezza dell’ultimo atto: “La finale è stata degna delle attese, la sfida è stata stupenda a coronamento di una stagione esaltante per tutti i protagonisti”. Il Consiglio federale si congratula con l’Invicta Pesaro 2001 per il titolo appena conquistato, secondo consecutivo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>