Perché la terra dei cachi è la terra dei cachi!

di 

13 maggio 2014

Movimento 5 Stelle Pesaro

PESARO – Noi ci eravamo accorti che qualcosa non andava già ad agosto, tanto da interrogare in Consiglio comunale l’assessore Catalano, grazie al consigliere Mirko Ballerini, e chiedere chiarimenti. Oggi la stessa dichiara “Ignoravo tutto” e ovviamente appare una nota stonata nella solita sinfonia orchestrata dalla politica.

“Ammetto di non aver approfondito più di tanto” continua la Dott.ssa Catalano ed è per noi terribile sentire queste parole e speriamo che siano valutate dall’elettorato.

Soprattutto perché ritirare in autotutela l’appalto dove lavora la propria moglie significa essere quasi certi di non aver fatto le cose a norma. Sappiamo benissimo che il PD ci dipinge per quelli che sono contro le cooperative, in questa sporca campagna elettorale fatta di tutto tranne che di proposte serie.

Invece noi siamo quelli che vogliono smantellare questo sistema in cui la moglie di un Dirigente ha vinto nel solo 2012 la bellezza di 11 appalti su 13 e nel 2011 altrettanti 21 appalti su 23.

Il MoVimento 5 Stelle è per la cooperazione ma quella vera che non cela spa, quella che vuole riscoprire e riscoprirsi comunità che sarebbe il concetto base della cooperazione. Non per niente abbiamo progetti in tal senso che sono scritti nel nostro programma elettorale e che non sono slogan ma veri e propri progetti organici e sviluppati.

Quando nel nostro programma parliamo di razionalizzazione delle spese e diciamo “noi non sistemiamo parenti e amici”, ci riferiamo proprio a questo modo di fare politica. Per meritocrazia può certamente capitare che un parente vinca un bando, ma nel momento in cui si ritira l’appalto “in autotutela” vuol dire che le cose non sono state fatte a norma di legge, soprattutto se ciò avviene solo dopo aver messo in mezzo il TAR.

Noi immaginiamo la grottesca scena in cui marito e moglie in casa sono ignari di questa vicenda solo fino a quando non arriva il TAR a dargli la notizia. Una commistione tra pubblico e privato che pare raggiunga vette alte in questa piccola amministrazione comunale e sulla quale speriamo venga fatta luce al più presto. Intanto la terra dei cachi rimane la terra dei cachi! (Eccola in versione adatta alla situazione https://www.youtube.com/watch?v=kgpxvjw0-Nk).

Un commento to “Perché la terra dei cachi è la terra dei cachi!”

  1. […] Perché la terra dei cachi è la terra dei cachi! sembra essere il primo su […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>