Febal, la solidarietà Partito Comunista dei Lavoratori: è un ricatto, staremo al fianco di ogni azione di lotta

di 

14 maggio 2014

PESARO – Il Partito Comunista dei Lavoratori esprime la massima solidarietà ai lavoratori e alle lavoratrici della Febal. La proprietà Colombini vorrebbe costringerli a spostarsi sino a San Marino, dove vuole trasferire la produzione, ovviamente per aumentare i propri profitti, del tutto incurante delle necessità di vita dei lavoratori e dell’impoverimento che ne conseguirà per l’apparato produttivo del nostro territorio.
Dichiariamo – si legge in una nota – sin da subito che la sezione pesarese del PCL è disponibile a stare a fianco di ogni azione di lotta che i lavoratori e le lavoratrici della Febal intenderanno mettere in campo per salvaguardare la propria fabbrica, che per quanto ci riguarda appartiene a chi ci lavora.

Di fronte a questo genere di ricatti, che dimostrano una volta di più la totale incompatibilità del capitalismo con i bisogni delle persone in carne ed ossa, la nostra opinione è che l’unica risposta che possa realmente ottenere dei risultati sia l’occupazione dello stabilimento, fino al ritiro dei piani padronali.

Più in generale, siamo convinti che di fronte al collasso di questo sistema sociale ed economico, l’unica soluzione concreta sia la nazionalizzazione sotto controllo operaio di tutte le aziende che licenziano, chiudono, delocalizzano.

 

Un commento to “Febal, la solidarietà Partito Comunista dei Lavoratori: è un ricatto, staremo al fianco di ogni azione di lotta”

  1. […] Febal, la solidarietà Partito Comunista dei Lavoratori: è un ricatto, staremo al fianco di ogni az… sembra essere il primo su […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>