“Caro Matteo Renzi ti scrivo…”

di 

15 maggio 2014

Luca Acacia Scarpetti

Luca Acacia Scarpetti

Luca Acacia Scarpetti*

Carissimo Matteo Renzi,
alle prossime elezioni amministrative di Pesaro, non vedrai IDV alleata con il PD, come ad esempio accade nella tua Firenze. Noi  ci abbiamo provato in tutti i modi a farci accettare la lista, e questi erano gli accordi, ma all’ultimo momento è arrivato un niet – nein!

Sì, perchè nella coalizione ci sono tutti. Una coalizione a 360°. Uomini e liste con ventennali passati politici nell’estrema destra, altri sino a Carnevale di quest’anno da sempre a fianco di Silvio con passati importanti in FI, altri ancora “allora” giovani porta borse della dinastia Craxiana. Loro possono stare con il PD, ma IDV no. Ti giuro Presidente che non perderò il sonno per questo. Il fatto è che la situazione è imbarazzante. Siamo in maggioranza comunale uscente, in maggioranza in Regione, in Provincia, abbiamo sostenuto senza non pochi sforzi da anni il PD, salvandolo da secche, imboscate amiche, tradimenti; ma per noi non c’è posto. Ti giuro ancora che siamo riusciti a creare una bella lista, con varie professionalità, ricca di entusiasmo. In una breve lettera non è possibile e non è corretto parlare di particolari per capire le ragioni o darne le spiegazioni. Ti assicuro che le nostre umili carte, morali materiali e politiche, sono in regola, largamente in regola. Capisco perfettamente, e non te ne faccio certo una colpa, che governare un grande partito è difficile e non sempre si riesce a garantire la giusta qualità e coerenza. Non entro in questa questione, sappi solo che se saremo seri avversari, nostro malgrado, non sarà colpa nostra.

*Candidato sindaco IDV a Pesaro, consigliere regionale IDV

2 Commenti to ““Caro Matteo Renzi ti scrivo…””

  1. […] “Caro Matteo Renzi ti scrivo…” sembra essere il primo su […]

  2. Gabko scrive:

    Facciamoci prendere ancora per il culo da Renzis……………ora tutti ai suoi piedi con la bava alla bocca (a Pesre erano tutti con Bersani, ricordate?) ……. ma vedrete dove ci porterà il lobbista successore del “genio” Letta (che ci ha caricato di tasse: tasi imu tares iuc……) ora premier e a capo del partito “PD-PDL” o PD-FI fate voi come volete chiamarlo. Tempo pochi mesi e, se non cade prima questa classe dirigente, questo povero Paese andrà a gambe all’aria…..

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>