Valentino e il futuro: “In Yamaha altri 2 anni e con Lorenzo accanto a me”. A Le Mans anche il fratello Luca Marini nel campionato Cev, diretta Sky

di 

15 maggio 2014

Viste come sono andate le cose finora mettiamoci pure l’anima in pace. Marc Marquez è arrivato qui a Le Mans con la consapevolezza di poter vincere anche la quinta gara consecutiva della stagione. Forte di un contratto nuovo di pacca, rinnovato per altre due stagioni, che ha destabilizzato tutto il motomercato, Marquez in conferenza stampa è stato quanto mai abbottonato sui guadagni (“alla mia età non so se guadagnerò più o meno di Valentino Rossi, non è la cosa che mi interessa attualmente, io penso solo a guidare e a vincere”) mentre dal punto di vista tecnico e della sua volontà di continuare a vincere non ha avuto problemi a rispondere: “Io entro in pista con un solo pensiero, vincere. Ed è quello che farò anche questo weekend”.

Conferenza stampa a Le mans: da sinistra Di Meglio, Lorenzo, Rossi, Marquez, Dovizioso e Aleix Espargarò

Conferenza stampa a Le Mans: da sinistra Di Meglio, Lorenzo, Rossi, Marquez, Dovizioso e Aleix Espargarò

Gli chiedono: ma se non vinci che succede? “Prima o poi capiterà – risponde – l’importante è non mollare mai. So che non si potrà continuare sempre così, che qualche volta ci saranno altri piloti più veloci di me mentre io non sarò al massimo. Ma non per questo mi demoralizzerò”. Le domande sul futuro prossimo venturo è stato un po’ il leitmotiv di tutta la conferenza stampa. In proposito, Marquez è stato tanto chiaro quanto lapidario: “Signori, ciò che mi interessava era firmare il contratto con Honda per altri due anni. Punto e basta.  Chi sarà il mio compagno? Sono sicuro che comunque sarà un pilota forte, fortissimo, perché Honda vuole il massimo. Chi sarà? Sinceramente non mi interessa”.

Marquez: non penso ai soldi che guadagno e a chi sarà il mio futuro compagno

Marquez: non penso ai soldi che guadagno e a chi sarà il mio futuro compagno di squadra

Detto tra noi, non vediamo perché Pedrosa dovrebbe lasciare la Honda a fine stagione. E’ il secondo nel mondiale, alle spalle del più forte e la consapevolezza di poter dare ancora molto. Lasciare il certo per l’incerto non potrebbe essere la scelta migliore, anche se all’orizzonte si prospetta l’arrivo di due selle, quelle della Suzuki, che sta preparando un nuovo motore assai simile a quello della Yamaha e di cui si dice un gran bene.

L'obiettivo di Rossi è restare in Yamaha (con Lorenzo) per altri due anni

L’obiettivo di Valentino Rossi è restare in Yamaha (con Lorenzo) per altri due anni

Chi invece ha sciolto in conferenza gli ultimi dubbi è stato Valentino Rossi: “Probabilmente tra poco ci siederemo a un tavolo io e gli uomini Yamaha e vedremo di mettere qualcosa di nero su bianco. La mia intenzione è quella di correre per altre due stagioni ed avere Jorge accanto a me. Quest’anno abbiamo iniziato molto bene, ho già fatto due podi ed ho ancora tanta voglia di stare nel motomondiale. Qui a Le Mans userò il telaio nuovo, peccato ne abbia uno solo, ma vedremo di farcelo bastare. L’ho provato a Jerez ed è andato molto bene. Se il torcicollo mi lascerà in pace, perché noi vecchietti dobbiamo stare attenti (ride…) vedremo di fare una bella gara. Storicamente qui la Yamaha è andata sempre molto bene. Però la Honda in questo momento ne ha di più.Valentino nel 2008 ha vinto 5 gare consecutivamente. Gli chiedono: che vuoi dire a Marquez. Qualche consiglio? “Uno solo – ha risposto Vale – vedi di fartene bastare 4! Scherzi a parte, mi piacerebbe proprio provare a non farlo vincere”.

Anche Lorenzo vuole restare in Yamaha, ma intanto si guarda attorno...

Anche Lorenzo vuole restare in Yamaha, ma intanto si guarda attorno…

Mentre Dovizioso e Iannone, soprattutto dopo i test al Mugello e a Jerez, sono oltremodo carichi e non vedono l’ora di aprire le danze, chi resta sulle sue e non fa trasparire alcuna emozione, segno che è ancora sotto tensione, Jorge Lorenzo. “La gara di Jerez non è stata all’altezza e di questo mi dispiace – esordisce -. Il contratto di Marquez? Mi sembra abbia fatto a rinnovare così in fretta. Io? Ho un manager che pensa al mio futuro. Da parte mia non ho fretta e poi lo sapete tutti che a mia priorità è restare in Yamaha”. Sarà vero, ma sembra anche una mezza bugia: non è di oggi la notizia che orge sta guardandosi intorno. C’è di mezzo forse lo zampino di Ducati, che a Jorge farebbe pont d’oro, mentre fare da secondo a Marquez potrebbe non allettarlo troppo, visto la grinta dell’altro spagnolo che, volente o nolente, gli sta erodendo consensi tra i tifosi.

Staremo a vedere. L’ultima notizia è che Iodaracing è presente a e Mans con le sue Aprilia Art ma non scenderà in pista dopo l’incidente a Petrucci e quello ancora più doloroso di Luca Scassa che doveva prendere il posto di Petrucci è che si è rotto il collo del femore in un test al Mugello.

Per quanto riguarda la moto2 lo spagnolo Tito Rabat rimane sia il favorito del Gp che per il titolo iridato. A dire il vero Rabat non ha avuto un weekend facile nell’ultima gara a Jerez, con il guasto al motore a rallentarlo in qualifica al sabato e una performance in gara che l’ha visto giù dal podio per la prima volta in questo 2014. Sarà dunque ansioso di rifarsi con un buon risultato in Francia. Sempre che Kallio sia d’accordo: il suo compagno di squadra, vincitore a Jerez, è a soli 16 punti da Tito, quindi in piena lotta per il titolo.

In Moto3 invece, occhi puntati su Romano fenati e Jack Miller. L’azzurro ha vinto le ultime due prove, l’australiano le prime due. Li dividono, a favore di Miller, solo 5 punti in classifica, quindi è lecito attendersi sin da domattina, scintille per tutto il weekend.

Valentino insieme con Luca Marini a Le Mans: "Felice di poterlo veder correre da vicino"

Valentino insieme con Luca Marini a Le Mans: “Felice di poterlo veder correre da vicino”

E per finire non dimentichiamoci che a Le Mans saranno presenti anche i piloti dell’Academy che partecipano al Cev, il campionato spagnolo. In questo weekend saranno impegnati solo i piloti della moto£, mentre a Portimao, prossimamente, ci saranno tutte le classi. Valentino è ovviamente molto interessato, visto che ci corre suo fratello, Luca Marini: ”Si, è vero, ci siamo tutti. Prima ho fatto un giro di pista con Luca, Migno, Franco (Morbidelli, ndr). Sono contento, così posso vederlo dal vivo. Nel CEV correranno mio fratello, Migno e Bulega, che sono tutti e tre molto bravi.”

Maria Herrera è la piacevole sorpresa di queste prime gare del Cev spagnolo

Maria Herrera è la piacevole sorpresa di queste prime gare del Cev spagnolo

Come visto a Jerez, due piloti sono sopra tutti gli altri. E sono pure compagni di squadra: Maria Herrera e il francese Fabio Quartararo che hanno dimostrato un passo decisamente superiore a tutti gli altri. Quartararo , campione nel 2013, ha una padronanza incredibile della moto e un modo tutto suo di affrontare le corse. In più corre in casa e avrà il supporto del focoso tifo francese. Insomma: ci sarà da divertirsi anche con i giovanissimi. E non dimenticate che tutta la gara del Cev sarà teletrasmessa da Sky.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>