FN, striscione contro Renzi “cameriere”

di 

17 maggio 2014

Lo striscione di FN ieri a Pesaro

Lo striscione di FN ieri a Pesar

PESARO – Nel pomeriggio di ieri si è regolarmente svolto il presidio di proteta di ForzaNuova contro l’arrivo di Matteo Renzi in città.
Una trentina di militanti forzanovisti armati di bandiere – spiegano in una nota – si è piazzata lungo Via Mameli, all’angolo di via Cavour, ed ha esposto uno striscione recante la scritta “Renzi il cameriere, piange il popolo e ingrassa il banchiere”.
“Forza Nuova ritiene Renzi il terzo burattino piazzato dalla finanza internazionale dopo Monti e Letta con il solo scopo di svendere le imprese statali e completare l’opera di distruzione dello stato sociale”si legge nella nota stampa de l movimento.
“Il debito pubblico continua a salire, le aziende chiudono, la disoccupazione aumenta, cambiano i governi ma il risultato è sempre lo stesso. Continuano a sbarcare sulle nostre coste orde di clandestini, nei primi mesi di quest’anno sono sarrivati in 42000 contro i 12600 dello stesso periodo del 2014. Secondo i dati Frontex dalla cancellazione del reato di clandestinità gli sbarchi sono aumentati del 832%, ci troviamo di fronte ad una invasione apocalittica che minaccia di cancellare l’Italia. Renzi promette agli italiani 80€ mensili che non vedranno mai, mentre lo stato per mantenere ogni clandestino ne sborsa ben 1000. Senza contare i 9 milioni di euro al mese sborsati per il comodo servizio navetta “Mare Nostrum”, che ci ha resi ridicoli agli occhi del mondo intero.
Forza Nuova chiede il blocco totale dell’immigrazione, il rimpatrio immediato dei clandestini e il dirottamento di tutte le risorse economiche a sostegno dell’occupazione e dei nostri anziani chedopo aver lavorato una vita percepiscono pensioni da fame.
In questo momento sono gli italiani ad avere bisogno di asilo politico, perché si trovano ad essere stranieri in casa propria”

Un commento to “FN, striscione contro Renzi “cameriere””

  1. […] FN, striscione contro Renzi “cameriere” sembra essere il primo su […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>