Pesaro e la sanità. Non tutti gli insulti vengono per nuocere

di 

20 maggio 2014

Ieri sera, presso la sala dalla circoscrizione di Muraglia si è svolto sotto il patrocinio del Coordinamento provinciale LA SALUTE CI RIGUARDA, l’incontro tanto atteso tra i candidati sindaco e i cittadini sul tema della Sanità pesarese.

Non sono mancati dei piacevoli colpi di scena – scrive in una nota  Fabiano Arcangeli, candidato al Consiglio Comunale per la lista civica SOLO PESARO – tra i quali forse il più importante l’apertura del Pd a riaprire un tavolo di discussione non tanto sulla localizzazione del nuovo ospedale unico a Fosso Sejore, ma addirittura sull’opportunità e l’utilità di una struttura unica per tutta la provincia.

Musica per le mie orecchie, anche perchè tutte le forze politiche coinvolte nella discussione si sono trovate d’accordo sul denunciare, quello che SOLO PESARO, sta dicendo da ormai quasi due anni.

Ad onor del vero l’unico partito a rimanere sulle proprie posizioni è stata La Rosa Di Pesaro di Albino Calcinari, anche se ammorbidito dalla rinuncia della localizzazione di Fosso Sejore a favore di Muraglia.

Gli altri temi caldi che hanno animato il dibattito sono stati, le liste d’attesa per gli esami clinici (ricordo i 22 mesi da noi denunciati per una mammografia), la messa in discussione della delibera regionale 735 sulla riduzione dei posti letto, l’avversione al project financing, come strumento per reperire risorse economiche, e dulcis in fundo, il potenziamento del personale medico-infermieristico.

A questo punto, visto e considerato che tutti i temi discussi sono parte integrante da SEMPRE del nostro programma sulla Sanità, ci auguriamo che l’unità di intenti riscontrata ieri sera non sia solo una strumentalizzazione elettorale.. e che,.. vinca il Centrosinistra, il Centrodestra o il M5S, le promesse fatte dai candidati trovino poi una completa realizzazione da parte della nuova giunta comunale.

Concludendo concedetemi una considerazione personale.

In questi ultimi mesi siamo spesso stati attaccati ed etichettati come, traditori, venduti oppurtunisti e voltagabbana.

Benissimo, se la nostra alleanza con il Centrosinistra sta finalmente scuotendo le coscienze di alcuni politici – chiude la nota Arcangeli – che su queste tematiche in particolare sembravano inamovibili, ….beh allora vi prego di continuare ad insultarci.

 

 

 

Un commento to “Pesaro e la sanità. Non tutti gli insulti vengono per nuocere”

  1. […] Pesaro e la sanità. Non tutti gli insulti vengono per nuocere sembra essere il primo su […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>