Il Ceis a Villamarina: un esempio di solidarietà

di 

21 maggio 2014

I ragazzi del Ceis a Villa Marina

I ragazzi del Ceis a Villa Marina

PESARO – Martedì pomeriggio è arrivata una truppa speciale a Villa Marina. Agli ordini di Alberto Renda, un passato come allenatore di pallavolo, ecco i ragazzi del Ceis: coinvolte oltre venti persone provenienti dalla comunità diurna di via del Seminario e dalla strutture residenziali di Casa Gaudiano e Casa Marcellina. Una volta la settimana, grazie all’ospitalità del centro sportivo di viale Trieste, potranno proseguire all’aperto l’attività motoria che d’inverno svolgono nella palestra di via Mazza. E’ stata un’idea di Guerrino Ambrosini, papà di Massimo, che da anni svolge attività di volontariato presso il Ceis ed è molto affezionato alla struttura fondata da don Gaudiano. “Sono ormai quattro anni che impegno i ragazzi in questa attività. Non hanno esigenza di fare strettamente sport, ma di muoversi sì – spiega Renda -. In questi momenti dimenticano le loro disabilità e reagiscono benissimo, tanto che non registriamo mai defezioni quando è il momento di andare in palestra. Siamo davvero grati a Villa Marina che ci ospita gratuitamente, così da poter continuare un’attività preziosa per la salute fisica e mentale”.

L’ufficio stampa

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>