Claudio Borghi a Pesaro: “Usciamo dall’euro, l’Italia è una tonnara e la Germania il pescatore”

di 

21 maggio 2014

Danilo Fuligno*

PESARO – Estremamente interessante l’incontro con il professor Claudio Borghi a Pesaro, nell’ambito del suo tour elettorale per le Europee.

Il professor Borghi a Pesaro

Il professor Borghi a Pesaro

Poche ma incisive battute, hanno convinto i presenti che l’attuale politica monetaria non è funzionale agli interessi dell’Italia, e che quella che può apparire una provocazione, l’uscita dall’euro e dal regime rigorista imposto dalla Germania, potrebbe essere il male minore rispetto alla lenta agonia e deindustrializzazione che sta vivendo il nostro Paese, contestualmente alla perdita di sovranità.

Tranchant ma efficace il paragone evocato dal professore: “Immaginate che oggi l’Italia è come una grande tonnara, nella quale però noi italiani siamo i tonni, e i Paesi creditori, Germania in primis, sono i pescatori”, per fare intendere in modo accessibile ai più la situazione di vero e proprio esproprio delle nostre ricchezze e industrie che stiamo vivendo.

A supporto di questo paragone, il nostro candidato ha citato il libro “Anschluss” di Vladimiro Giacchè, in cui si spiega in modo molto dettagliato ed esauriente come la Germania Ovest si sia impadronita della Germania Est, imponendole una moneta troppo forte, prima che le due economie fossero arrivate ad una sostanziale convergenza.

Infine, nella mia veste di segretario comunale e di appassionato di storia, ho voluto ricordare al professore che proprio da piazza del popolo di Pesaro, il 18 agosto 1926, venne pronunciato il discorso della lira a “Quota 90”, e delle conseguenze che ebbe sui ceti popolari la politica deflazionistica voluta dal regime.

Temi la cui comprensione non è certo alla portata di tutti, ma i cui effetti sono certamente visibili a tutti, sotto forma di distretti industriali deserti e lunghe code agli uffici per l’impiego.

Quindi, quella dell’uscita dall’euro pare essere molto di più che una semplice provocazione, e comunque riteniamo estremamente positivo che si sia sviluppato un ampio dibattito pubblico sulla politica monetaria dell’Unione Europea, fino a non molto tempo fa appannaggio di ristrette élite tecnocratiche non sempre disinteressate.

*Segretario Comunale Lega Nord Pesaro

Un commento to “Claudio Borghi a Pesaro: “Usciamo dall’euro, l’Italia è una tonnara e la Germania il pescatore””

  1. […] Claudio Borghi a Pesaro: “Usciamo dall’euro, l’Italia è una tonnara e la Germania… sembra essere il primo su […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>