Insieme per Senigallia: i dipendenti Banca dell’Adriatico in aiuto degli alluvionati

di 

21 maggio 2014

banca dell'adriaticoSENIGALLIA – Con l’associazione Insieme per Senigallia i dipendenti di Banca dell’Adriatico promuovono una raccolta fondi per sollecitare un aiuto concreto a chi ha subito danni in seguito all’esondazione del fiume Misa a Senigallia il 3 maggio scorso.

In quel giorno la città di Senigallia ha subito l’allagamento di circa metà della superficie cittadina. L’alluvione ha causato danni molto ingenti alle abitazioni, alle attività commerciali e soprattutto alle persone nei loro affetti più cari. Si sono registrare tre vittime, ma la tragedia poteva assumere dimensioni ben più vaste.

“Anche noi dipendenti di Banca dell’Adriatico – dichiara Giuseppe Paglione, coordinatore del Mercato Imprese della banca, uno dei promotori dell’iniziativa – abbiamo voluto dare un segnale per un aiuto che crediamo sia opportuno, necessario ed indispensabile alle popolazioni colpite che sono veramente tante. Persino la sede della Caritas Diocesana è stata duramente colpita e completamente allagata in tutta la sua superficie, compresi i magazzini di rifornimento”.

“Con la collaborazione della direzione generale della banca – prosegue Paglione -abbiamo così deciso di promuovere, sia tra i colleghi che tra la clientela, una raccolta di contributi a favore delle realtà colpite”.

Si è così costituita l’associazione Insieme per Senigallia per la raccolta fondi che verranno poi trasferiti agli enti preposti agli aiuti umanitari, tra cui Caritas Diocesana, Parrocchie e Centri Sociali.

Le coordinate bancarie per inviare un segnale di vicinanza ai tantissimi in difficoltà in questo momento sono: Insieme per Senigalliacodice Iban IT28X0335967684510700157636 (Banca Prossima – filiale di Milano).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>