Elezioni a Pesaro, tutto quello che devi sapere

di 

22 maggio 2014

PESARO – Domenica 25 maggio 2014 si terranno le elezioni dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia nonché del Sindaco e del Consiglio comunale del comune di Pesaro:

Il voto potrà essere espresso nella SOLA giornata di domenica 25 maggio, dalle ore 7 alle ore 23. Attenzione: non si vota di lunedì, come avvenuto per le Politiche dell’anno scorso.

Per votare occorre presentare al seggio la tessera elettorale, insieme a un documento di identità valido. Chi non l’avesse ricevuta o l’avesse smarrita può rivolgersi all’ufficio elettorale del comune di residenza, che per il rilascio del duplicato sarà aperto al pubblico con orario molto ampio: dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 19, il giorno di sabato dalle 8 alle 22, e la domenica per tutta la durata delle operazioni di voto.

Ricordiamo che possono votare tutti i cittadini che hanno compiuto 18 anni o che li compiono il 25 maggio.

 

ELEZIONI EUROPEE

Per il rinnovo dei parlamentari europei si vota tracciando una “X” sul partito prescelto. Si possono esprimere fino a un massimo di tre preferenze da indicare nelle righe a fianco del rettangolo contenente il contrassegno della lista votata con la “X”. Si può scrivere nome e cognome, oppure soltanto il cognome del candidato. Le tre preferenze non possono essere date a tre canditi dello stesso sesso: almeno uno deve essere di sesso diverso rispetto agli altri due. Se non si rispetta questa regola, la terza preferenza viene cancellata e sono valide solo le prime due.

I seggi saranno divisi tra 5 circoscrizioni elettorali e in base agli ultimi censimenti sulla popolazione saranno così assegnati: 20 all’Italia nord occidentale (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia), 14 all’Italia nord orientale (Veneto, Trentino, Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna), 14 all’Italia centrale (Toscana, Umbria, Marche, Lazio), 17 all’Italia meridionale (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria) 8 all’Italia insulare (Sicilia,Sardegna). E’ prevista una soglia di sbarramento al 4%.

 

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

Nei Comuni con popolazione inferiore ai 15.000 abitanti:
1. si può tracciare un segno solo sul contrassegno di lista. In questo modo, si esprime un voto valido sia per la lista votata sia per il candidato alla carica di sindaco ad essa collegato;
2. si può tracciare un segno sia sul contrassegno di lista sia sul nominativo del candidato alla carica di sindaco collegato alla lista votata. Anche in questo caso, il voto espresso è valido sia per il candidato alla carica di sindaco sia per la lista ad esso collegata;
3. si può tracciare un segno solo sul nominativo del candidato alla carica di sindaco, senza segnare il contrassegno di lista. Anche in questo caso, il voto espresso è valido sia per il candidato alla carica di sindaco che per la lista ad esso collegata;
4. si può manifestare il voto di preferenza per candidati alla carica di consigliere comunale scrivendone il nominativo nella riga o nelle righe stampate sotto il contrassegno della lista di appartenenza dei candidati votati, anche senza segnare il contrassegno della lista stessa: il voto vale anche per la lista a cui appartengono i candidati votati e per il candidato alla carica di sindaco ad essa collegato.
Nei comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti:

ogni elettore può manifestare una sola preferenza per un candidato alla carica di consigliere comunale;

Nei comuni con popolazione compresa tra 5.000 e 15.000 abitanti:

ogni elettore può manifestare fino a due preferenze per candidati alla carica di consigliere comunale, tenendo presente che queste preferenze devono riguardare candidati di sesso diverso (altrimenti c’è l’annullamento della seconda preferenza)

La preferenza:
Si esprime nelle apposite righe sotto il contrassegno di lista votato, il cognome dei candidati preferiti che devono appartenere esclusivamente alla lista votata (se ci sono più candidati con lo stesso cognome, la preferenza va indicata scrivendo il nome e il cognome del candidato)

Nei Comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti:

Va fatto un segno solo sul contrassegno di lista. Il voto espresso è valido sia per la lista votata sia per il candidato alla carica di sindaco ad essa collegato.

Si può tracciare un segno sia sul rettangolo del nominativo di un candidato alla carica di sindaco sia sul contrassegno della lista o di una delle liste collegate allo stesso candidato sindaco. Anche in questo caso, il voto espresso è valido sia per il candidato alla carica di sindaco sia per la lista collegata.

Si può esprimere un voto disgiunto, ovvero tracciare un segno sul rettangolo recante il nominativo di un candidato alla carica di sindaco e un altro segno su una lista non collegata al candidato sindaco votato.

Si può tracciare un segno di voto solo sul rettangolo recante il nominativo di un candidato alla carica di sindaco, senza segnare alcun contrassegno di lista: si esprime il voto solo per il candidato alla carica di sindaco e non alla lista o alle liste collegate.

Si può manifestare il voto di preferenza per candidati alla carica di consigliere comunale scrivendone il nominativo nelle righe stampate a fianco del contrassegno della lista di appartenenza dei candidati votati, anche senza segnare il contrassegno della lista stessa.

Si possono manifestare al massimo due preferenze per candidati alla carica di consigliere comunale, tenendo presente che devono riguardare candidati di sesso diverso, altrimenti c’è l’annullamento della seconda preferenza.

Le preferenze devono essere manifestate solo per candidati compresi nella lista votata e si esprime scrivendo, nelle apposite due righe, il cognome dei candidati preferiti, compresi nella lista medesima.

Nel caso che in lista ci siano più candidati con lo stesso cognome, la preferenza va indicata scrivendo il nome e il cognome del candidato prescelto. E se il candidato ha due cognomi, si può scriverne uno solo.

 

PROCEDURE SPECIALI DI VOTO

1. assistenza di un accompagnatore (per le sole elezioni del 25/05/2014)
Gli elettori fisicamente impediti nell’espressione autonoma del voto (non vedenti, chi affetto da paralisi o altri impedimenti analoghi) possono esprimere il voto con l’assistenza di un elettore della propria famiglia o, in mancanza, di un altro elettore liberamente scelto purché iscritto nelle liste elettorali in un qualsiasi Comune della Repubblica.

L’interessato dovrà esibire al presidente della sezione, oltre al documento di riconoscimento e la tessera elettorale, anche il “certificato per il voto assistito” rilasciato dall’ASUR secondo il seguente calendario:

Distretto di Pesaro in via XI Febbraio n. 36
VENERDI 23/05/2014 dalle ore 08.30 alle ore 12.30
Dipartimento di prevenzione in via Nitti n. 30
SABATO 24/05/2014 dalle ore 11.00 alle ore 12.30

Circoscrizione di Villa Fastiggi, via Fastiggi n. 96
DOMENICA 25/05/2014 dalle ore 10.00 alle ore 11.00

E’ bene ricordare che il rilascio del predetto certificato sanitario consegue all’accertamento DIRETTO e PERSONALE dell’elettore che richiede l’assistenza al voto e che si trovi FISICAMENTE impedito all’espressione autonoma del voto medesimo.

2. diritto di voto assistito da accompagnatore (permanente)
L’apposizione del timbro del voto assistito sulla tessera elettorale, che ha carattere permanente, avviene presso l’ufficio elettorale del Comune (viale Don Minzioni n.3) a condizione che venga depositato, oltre alla richiesta, il “certificato per il voto assistito” rilasciato dall’ASUR, rilasciato secondo gli orari sopra specificati.

Limitatamente alle persone non vedenti è sufficiente il libretto nominativo di pensione di invalidità civile con l’indicazione “ciechi civili”.

3. elettori non deambulanti
Gli elettori non deambulanti possono esprimere il voto in qualsiasi sezione elettorale del comune priva di barriere architettoniche e quindi accessibili mediante sedia a ruote.

L’interessato dovrà esibire al presidente della sezione, oltre al documento di riconoscimento e la tessera elettorale, anche il “certificato per elettori non deambulanti” rilasciato dall’ASUR secondo le modalità e negli orari sopra indicati.

 

LE APERTURE STRAORDINARIE DEGLI UFFICI

Seguono gli orari di apertura degli uffici comunali per agevolare il rilascio delle tessere elettorali, oltre agli orari di apertura ordinaria:

 

1) L’UFFICIO ANAGRAFE CENTRALE (via Don Minzoni 3)

venerdì 23 maggio dalle ore 12.30 alle ore 18.00
sabato 24 maggio dalle ore 12.00 alle ore 18.00
domenica 25 maggio dalle ore 07.00 alle ore 23.00

lunedì 26 maggio eccezionalmente chiuso
sono comunque garantite le dichiarazioni di nascita e di morte

2) UFFICI DEI QUARTIERI

domenica 25 maggio dalle ore 08.00 alle ore 14.00
dalle ore 15.00 alle ore 20.00

lunedì 26 maggio apertura secondo gli orari d’ufficio
il giorno 26 maggio sarà chiuso solo il quartiere 6 (Fiorenzuola).
Il Quartiere 5 Vismara che il lunedì è chiuso al pubblico effettuerà un’apertura straordinaria.
Gli orari sono quelli pubblicati nella pagina web dei Quartieri.

Quartiere 2 – Pantano e Santa Venerada – L.go Volontari del Sangue, 9
Segreteria: Tel. 0721387964 – 965

Quartiere 3 – Colline e castelli – Via Borgo Santa Lucia, 40
Segreteria: Tel. 0721387133-135

Quartiere 4 – Villa Fastiggi e Villa Ceccolini – Via Concordia s.n.
Segreteria: tel. 0721387191 – 192 – 193

Quartiere 6 – San Bartolo – Fiorenzuola ,P.zza Dante Alighieri 1
Segr. Tel. 0721/387167-168

Quartiere 7 – Montegranaro, Muraglia, Ledimar, Calcinari – Via Petrarca 18
Segreteria Tel. 0721387173 – 174 – 175

Quartiere 9 – Soria Porto, Piazza Europa 16
Segreteria: Tel. 0721387981 – 982

Si raccomanda di verificare da subito l’esattezza e l’aggiornamento della propria tessera elettorale per evitare spiacevoli inconvenienti il giorno delle votazioni.
Per info e verifiche telefonare all’ufficio elettorale:

INFORMAZIONI TELEFONICHE
TEL 0721/387331
0721/387375
0721/387377

Un commento to “Elezioni a Pesaro, tutto quello che devi sapere”

  1. […] Elezioni a Pesaro, tutto quello che devi sapere sembra essere il primo su […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>