Ciao Bridgestone, riecco Michelin: dal 2016 sarà fornitore ufficiale Motogp

di 

23 maggio 2014

Uno scarno comunicato per informare il mondo che si torna all’antico. Poche parole per dare l’annuncio ufficiale del cambio di fprnitore di pneumatici. Ecco il comunicato della Dorna.

“A conclusione della gara d’appalto, Dorna è lieta di annunciare che il produttore francese Michelin diventerà il fornitore ufficiale di pneumatici del Campionato del Mondo MotoGP a partire dalla stagione 2016.

Michelin

All’inizio del mese di maggio 2014 Dorna, in accordo con la FIM, aveva indetto una gara d’appalto per i produttori di pneumatici interessati a diventare fornitore ufficiale della MotoGP a partire dalla stagione 2016.

I produttori di pneumatici interessati erano stati messi nelle condizioni di richiedere le specifiche tecniche al Managing Director di Dorna, Javier Alonso; dei tre fornitori in lizza, Michelin si è aggiudicata il bando prima della scadenza del 22 maggio.

Il passo successivo nel processo sarà l’elaborazione di un accordo commerciale tra Dorna e Michelin, come fornitore ufficiale di pneumatici, avendo già il produttore francese dato prova delle sue capacità tecniche per rispondere alle esigenze dell’impegnativo programma corse dei Grand Prix”.

Fin qui il comunicato. Niente di nuovo sotto il sole, verrebbe da dire. E invece no, perchè esta da capire la filosofia della Michelin, che è sicuramente cambiata nel corso di questi ultimi anni. Mi ricordo benissimo quando il presidente del colosso francese, disse chiaramente alla vigilia dell’uscita di scena correva l’anno 2008) che “mai è poi mai Michelin avrebbe scelto di partecipare come fornitore unico del mondiale MotoGp. A noi non interessa essere primi e ultimi”, facendo chiarament intendere che Michelin avrebbe preferito di gran lunga una sfida con altri competitor.

Valentino Rossi nel 2007 con la suaYamaha gommata Michelin

Valentino Rossi in una immagine del 2007 con la suaYamaha gommata Michelin

Oggi invece, rapida marcia indietro: è proprio vero che, per restare in Francia “c’est l’argent qui fait la guerre”, è il denaro che fa la guerra. Nel 2008 Michelin lasciò dopo alcuni scivoloni che i tifosi ben ricordano. Michelin, è bene ricordarlo, ha ottenuto 360 vittorie in 36 anni, e dal 1993 al 2006 il campionato del mondo fu vinto da piloti con pneumatici francesi.

Poi, improvvisamente, ecco comparire sulla scena mondiale un ragazzino australianom, Casey Stoner, che nel 2007 conquistò il titolo iridato con gomme Bridgestone.  Come andò a finire lo ricordate bene: Valentino Rossi e altri piloti iniziarono a lamentarsi del fatto che le loro Michelin erano inferiori; Rossi passò alla Bridgestone nella stagione 2008 così come fece la Honda Hrc di Pedrosa addirittura a metà stagione, una mossa che rischiò di mandare in pezzi gli accordi tra Hrc e Repsol.

Nel 2007 la grande svolta: Stoner vince con la Ducati gommata Bridgestone e la Michelin entra in crisi di prestazioni e piloti

Nel 2007 la svolta: Stoner vince con Ducati gommata Bridgestone e la Michelin va in crisi di prestazioni e piloti

 

Quando sembrava che Michelin non avesse più piloti di alto livello in squadra, ecco che Dorna e Fim decisero di passare al monogomma, afgidando alla Bridgestone la gestione 2009. Oggi si svolta di nuovo. Noi personalmente continuiamo a pensare che una sana competizione sia la cosa migliore per ogni tipo di sport motoristico, sia F1 che MotoGp, dove il meglio della tecnologia “deve” avere il meglio anche dalle coperture. E non, purtroppo, come è accaduto in questi anni dove Bridgestone ha praticamente “imposto” le scelte, costringendo le Case ad adattare le moto da milioni e milioni di dollari alle coperture volute da Bridgestone. E snaturando uno sport che, invece, a parer nostro, a bisogno costantemente di essere alimentato con quanto di meglio il mercato del pneumatico offre.

Via Bridgestone, benvenuta Michelin: anche se,pensiamo, non è cambiato e non cambierà assolutamente nulla…

2 Commenti to “Ciao Bridgestone, riecco Michelin: dal 2016 sarà fornitore ufficiale Motogp”

  1. smanettone scrive:

    GRAZIE per la foto di Stoner a me il marito della Adriana con la Ducati numero 1 mi fa venire ancora i brividi, Rossi invece con il bibendum sulla forcella mi evoca solo… brutti ricordi: meditate gente

  2. Pepe scrive:

    Ci siamo dimenticati quando Valentino vinceva con le Michelin prodotte nella notte di sabato e portate in pista in tempo per la gara? Per tutta risposta, il signor 46 passò alla concorrenza… Se alla Michelin hanno la memoria di un elefante… la vedo brutta per Valentino nel 2016!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>