Fichera, PD: “Cambiamo Verso a Fano il 25 Maggio. Ecco cosa faremo. A partire dalla Sassonia”

di 

23 maggio 2014

Alessandro Fichera*

 

FANO – La crisi economica vissuta ancora tra continui imprevisti non può che riflettersi anche sulla campagna elettorale. Mai come oggi vedo quanto i cittadini apprezzino un approccio genuino, senza spese faraoniche o peggio sperpero di denaro. La politica deve vivere a servizio del cittadino soprattutto con il buon esempio.

Lavoro in un’azienda artigiana e, mai come ora, vedo le difficoltà per i giovani nel progettare una vita e per chi ha una famiglia nel mantenerla. E’ fondamentale il legame con la realtà che ci circonda. Negli ultimi 10 anni una serie di giovani chiamati ad incarichi pubblici ha inteso la politica come professione e non riesce ora ad immaginarsi al di fuori di quest’ambito. In questo modo si creano le anomalie da cui possono crescere le eccezioni negative.

Domenica 25 maggio (dalle 7 alle 23) sarà l’opportunità di ricambiare anche i rappresentanti in Consiglio Comunale per cambiare verso anche a Fano con una squadra nuova attorno a Massimo Seri, colui che mi auguro sarà Sindaco della nostra città. Ci vuole testa ma alla lunga conta più il cuore per resistere in politica. “Una volta eletti diventano tutti uguali”. Quante volte abbiamo sentito questa frase. Forse chi ha avuto la possibilità non ha dato ciò che serviva. O forse chi ha scelto ha badato solo alle promesse.

La scelta dei consiglieri, un uomo e/o una donna dello stesso partito, permette di scegliere coloro di cui possiamo fidarci e che ci rappresentino nei prossimi 5 anni.

Sono nel Partito Democratico di Fano da quando è nato nel 2007 e ho promosso il Comitato per Matteo RENZI “RinnoviAMO FANO adesso!” perché abbiamo bisogno di energie nuove.

Non sarà possibile realizzare il libro dei sogni in futuro ma c’è bisogno di un programma con le priorità stabilite per correre passo dopo passo senza perdere la bussola. Come per un palazzo si può fare un piano alla volta avendo però chiaro il progetto complessivo da fare. Il nostro futuro è ora. Perché stavolta è la volta buona.

 

RISTRUTTURARE LA SASSONIA. Parco Urbano. Scogliere in via Ruggeri.
DIFENDERE IL CENTRO STORICO spazio naturale del COMMERCIO. Facilitare i parcheggi esterni e i residenti. Monumenti aperti. Nuovo Albergo all’ex Zuccherificio, la Piscina olimpionica (finanziata dalla Fondazione) e sala Convegni.
ALLARGARE IL LIDO. Ampliare il parcheggio. Passerella pedonale dall’ex Cif. Incentivare nuovi alberghi.
ARREDO URBANO. Percorsi verdi Centro-Lido-Sassonia-Porto per facilitare l’uso della bici.
PARLARE CON IL COMUNE. Da casa con le pratiche on line. Sui social per dialogare con l’istituzione in maniera amichevole.
FARE TURISMO = POSTI DI LAVORO . Sito internet e promozione collegata all’entroterra. La Fano dei Cesari con la corsa delle bighe, la Notte Bianca “culturale” e il Carnevale con le date a Settembre per l’estate successiva. Fare arte invitando un artista ogni mese. Festival della classicità.
UNIVERSITA’. Ampliare i corsi di laurea e la biblioteca.
SOCIALE . Sportello riservato contro il disagio. Rete in collaborazione con l’ospedale, il volontariato e i professionisti per monitorare il territorio. Il nuovo Asilo nido.
PORTO. Liberare il fondo dai fanghi e il nuovo piano regolatore.
MUSICA. Regolamento per le feste in spiaggia e stimolo dei nuovi generi musicali.

Alessandro Fichera

Candidato in Consiglio Partito Democratico per SERI Sindaco

IMPEGNI DI PROGRAMMA

Il turismo per creare posti di lavoro. Un sito aggiornato con le date degli eventi decisi a Settembre per l’estate successiva, la Fano dei Cesari con la corsa delle bighe, la Notte Bianca e il Carnevale misurando i risultati di chi è responsabile della promozione. Un’offerta collegata all’entroterra con Fano epicentro. Curare il verde e l’arredo (panchine, posacenere, illuminazione), aprire nelle feste il museo, la Rocca, il Teatro e il Bastione per i turisti, creare percorsi centro-lido-sassonia facilitando l’uso della bici. Fare arte invitando un artista ogni mese dell’anno.

Dare un segnale serio per far sì che un imprenditore apra un nuovo albergo e non al contrario trasformare quelli esistenti in appartamenti. Dobbiamo crescere perché la concorrenza è implacabile ma Fano ha il pregio di essere speciale perché si vive bene a misura d’uomo. Al lido salotto della città hanno chiuso 4 alberghi. Dobbiamo favorire progetti possibili nel breve periodo. Il progetto del nuovo Hotel Vittoria al lido comprende la costruzione anche il collegamento pedonale e l’ampliamento del parcheggio ex-Cif. Non possiamo permetterci di aspettare 10 anni per fare le cose. Investiamo anche su di un parcheggio al lido e un Albergo all’ex zuccherificio con una piscina olimpionica finanziata dalla Fondazione cassa di Risparmio di Fano e una sala conferenze.

La nostra città oltre ad avere crateri nelle strade ha zone deserte e completamente abbandonate dal punto di vista urbanistico. Ad esempio la Sassonia Sud è un’area da far rivivere con il parco urbano all’ex pista dei go-kart, prolungano il percorso esistente con adeguata illuminazione, utilizzando i fondi della Regione e rimpinguandoli se necessario, stimolando l’assessore di turno con le visite del nostro futuro Sindaco ad Ancona senza fare lotte politiche tra fazioni contrapposte.

Le periferie di Fano sono una risorsa vitale per tutta la città e in questi 10 anni sono state trascurate. Da Carrara a Metaurilia e Falcineto non c’è raccordo con l’Amministrazione comunale che non ha gli uffici preposti all’ascolto dei residenti. Ogni quartiere deve poter avere un luogo “virtuale” e non dove i cittadini possano trovare gli strumenti utili per interfacciarsi direttamente con l’istituzione competente.

*Candidato in Consiglio Partito Democratico per SERI Sindaco

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>