Sanchioni: “Non dimentico il doppio gioco di Aguzzi, quale fiducia possano avere i fanesi verso chi non ha mantenuto impegni scritti e ordito giochi di potere ai miei danni?”

di 

23 maggio 2014

FANO – Daniele Sanchioni, candidato Sindaco della Lista Civica Prima Fano si chiede quale fiducia possano riporre i cittadini fanesi nei confronti di coloro che non hanno mantenuto gli impegni scritti e ordito giochi di potere ai suoi danni a campagna elettorale avviata?

Daniele Sanchioni (Prima Fano)

Daniele Sanchioni (Prima Fano)

Non dimentica Daniele Sanchioni il doppio gioco condotto dal Sindaco uscente Stefano Aguzzi alla vigilia di questa amarissima campagna elettorale. Non dimentica gli impegni prima sottoscritti e poi stracciati da Mirco Carloni. Aguzzi, infatti, aveva coinvolto la Lista Civica Prima Fano in un progetto inscritto nella coalizione Uniti per Fano, pur consapevole delle rispettive diversità politiche ed identitarie. E Daniele Sanchioni aveva proposto un programma, creato allo scopo di far vivere alla città di Fano una stagione diversa, migliore.

Dopo poco tempo però, quando già era stato stampato il materiale pubblicitario e si erano fatta la presentazione ufficiale del Candidato Sindaco Sanchioni, Carloni prima e poi Aguzzi hanno pensato bene di voltare le spalle alla Lista Prima Fano, disattendendo gli accordi presi e sottoscritti. “Storia di un passato recente, quando grandi manifesti, commissionati dalla coalizione Uniti per Fano (peraltro mai pagati), riportavano il mio sorriso fiducioso, nell’atto del rimboccarmi le maniche. Molti si saranno chiesti a che pensavo in quella immagine! Oggi posso rivelare che ora come allora il costante pensiero era il futuro della città di Fano, che vedo come una missione di cui vado fiero: coltivare la Fano del futuro”.

Ebbene quel programma per il futuro della città di Fano è oggi il programma della Lista civica PRIMA FANO.

Sanchioni afferma: “ Come possono i cittadini fanesi fidarsi di un amministratore che non mantiene gli impegni assunti? Di chi straccia gli accordi sottoscritti? Devo pensare che ciò che hanno fatto a me, alla mia dignità, alla mia lealtà, sia lo stesso che hanno fatto nei confronti dei cittadini in questo decennio di governo della città? Potrei anche fare degli esempi concreti ma visto che mancano tre giorni al voto, per lealtà mi astengo. Non provo alcun sentimento di vendetta, anzi provo solo una grande tristezza nel vedere la politica svilita in questo modo, solo per conquistare o mantenere una poltrona. Penso che alla base della politica, di qualunque colore, ci debba essere un progetto condiviso, una forte umanità, nel senso più intimo del termine, ovvero una umanità fatta di persone vere, leali, di parole mantenute, di rispetto, di principi da trasmettere ai più giovani. Non penso che con queste poche righe possa trasmettere la mia profonda delusione ma posso di certo offrire un contributo per mettere in guardia tutti coloro che domenica andranno a votare. Penso che chi non mantiene la parola data non valga molto, vale di certo tanto invece, chi, nonostante tutto va avanti, credendoci, con orgoglio, umiltà e sorriso sulle labbra….Nonostante tutto, nonostante i conti da saldare per i costi di comunicazione di una campagna elettorale naufragata, di pari passo con il suo progetto, nonostante le battute sarcastiche di chi non conosce il limite del rispetto e della sensibilità”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>